Vela, Rosetti rompe il pilota automatico ma arriva alle Canarie VIDEO

Vela, Rosetti rompe il pilota automatico ma arriva alle Canarie VIDEO
Luca Rosetti, 24 anni, alle Canarie

LAS PALMAS. Oltre mille miglia col pilota automatico rotto costretto a fare turni massacranti al timone. Luca Rosetti però ha tenuto duro e ieri attorno alle 15 ora italiana, dopo 11 giorni di navigazione, è giunto al traguardo della prima tappa della MiniTransat, la regata in solitario della classe Mini, sulla rotta La Rochelle-Las Palmas (Canarie)-Martinica. Il velista bolognese 24enne, istruttore al Club Nautico di Rimini, portacolori del Circolo nautico Amici della vela di Cervia, è giunto all’arrivo sfinito. «Dopo Finistere il mare formato che abbiamo incontrato ha fatto sganciare la zattera di salvataggio che ha colpito il pilota automatico e lo ha messo fuori uso. In bolina riuscivo a risolvere con un elastico ma di poppa è stato molto più difficile: facevo dei turni di 14-15 ore al timone e poi crollavo sfinito dopo aver tolto la randa. Per il resto ho avuto tutti problemi risolvibili. Mi è persino successo che un delfino “curioso” si è scontrato col timone e con la botta ha crepato un po’ lo specchio di poppa».
Rosetti è arrivato 19esimo in categoria Proto. Nella categoria Serie l’italiano Ambrogio Beccaria è giunto primo. Si riparte per le Canarie il 2 novembre.

Argomenti:

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *