Vela, Pegaso doma la bonaccia e vince la Mediolanum Cup

RIMINI. Pegaso si aggiudica la terza edizione della Mediolanum Cup. Il maxi di Massimo Boccolini (battente bandiera dello Yacht Club Rimini) è riuscito a precedere Orlanda (vincitrice della precedente edizione) per soli 3 minuti e 22 secondi in una giornata caratterizzata da poco vento che ha costretto molte barche al ritiro. Per percorrere le 34 miglia della Rimini-Pesaro-Rimini alla vincitrice sono state necessarie quasi sei ore.

Al via 51 barche

La partenza è stata data sabato mattina, poco dopo le 9.30, nel tratto di mare davanti al porto canale di Rimini. Cinquantuno barche al via, suddivise in categorie in base alla lunghezza. Poco vento sulle vele: 4-5 nodi da nord est.

Gli equipaggi si sono diretti di bolina verso una boa di disimpegno al largo e sono poi tornati a girare un’altra boa posta sulla zona di partenza (spettacolo di spi e gennaker colorati visibili anche da terra) prima di puntare la rotta verso Pesaro. Lungo il percorso di andata passaggio obbligato davanti al porto di Riccione con la barca storica Saviolina a fare da boa. All’altezza di Cattolica è stato posto l’arrivo per le barche che regatavano a vele bianche. Le altre hanno puntato la boa di fine andata davanti al porto di Pesaro.

Il calo del vento

La graduale rotazione del vento verso sud est dapprima ha portato un leggero aumento dell’intensità (fino a 6-8 nodi), ma in seguito ha lasciato le barche senza spinta con ampie zone di vento zero.

Gli equipaggi più avanti nel percorso hanno stretto i denti e portato a termine la fatica (in certi casi aiutati da un ritorno di aria, specie più al largo). Gli altri, considerando che difficilmente avrebbero potuto raggiungere il traguardo entro il limite massimo fissato dagli organizzatori del Club Nautico Rimini, si sono arresi e hanno acceso i motori per rientrare. Alle fine solo 17 sono le barche arrivate (24 le ritirate). Sul percorso delle vele bianche (sei scafi iscritti) non ci sono stati ritiri.

Le classifiche con i primi posti

Ecco le classifiche con i primi posti nelle classi dove ci sono stati arrivi. Maxi: 1. Pegaso (Massimo Boccolini). 2. Sei tu 2 (Antonello Morina). Delta: 1. Orlanda (Attilio Sammarini). Charlie. 1. Irina (Massimo Guglielmo), 2. Shear Terror (Cesare Salotti), 3. Swamy (Omero Giangrandi). Bravo: 1. Mister X (Gabriele Percetti), 2. X Altair (Vito Angelini), 3. Angi (Michele Merolla). Alfa: 1. Piuma (Andrea Musone), 2. Magoo Vulcangas (Daniele Mazzotti), 3. Antidoto (Filippo Gaudenzi). Vele Bianche: 1. Gemmina Deux (Gianfranco Sanchi), 2. Pocaboba3 (Luca Rodriguez), 3. Carpathia (Luca Montebelli). ORC: 1. Piuma, 2. Irina, 3. Mister X. ORC Crociera: 1. X Lady, 2. X Altair, 3. Hakuna Matata (Alberto Moricoli).

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui