RIMINI. Tre spacciatori, gli ultimi dell’articolata organizzazione sgominata dai carabinieri della Tenenza di Cattolica, sono stati arrestati martedì mattina a Rimini. A tradirli una delle giovani corriere ai domiciliari dallo scorso 20 maggio, che è evasa per raggiungere i pusher in un appartamento a ridosso del mercato coperto di via Castelfidardo. I militari, guidati dal comandante il tenente Antonio Miserendino, hanno sequestrato anche 26 grammi di eroina, 105 di cocaina, 2.100 euro in contanti e diversi monili in oro usati, presumibilmente, per pagare le dosi.

Argomenti:

arresti

cattolica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *