Variante urbanistica per ampliare Maraldi Sementi a Cesena

Al vaglio del consiglio comunale presto andrà una variante urbanistica per consentire all’azienda Maraldi Sementi che si trova in via Ipazia 155 a Case Castagnoli di espandere la propria struttura aziendale. La delibera che sottopone la proposta al giudizio del consiglio comunale è stata presentata alla commissione consiliare 2 e arriva dopo un percorso che ha visto l’azienda superare positivamente tutti i controlli dai vari enti che in questi casi sono chiamati a dare la loro valutazione prima che il progetto sia approvato.

È la seconda volta che il consiglio comunale viene chiamato a esprimersi su questo progetto della Maraldi Sementi. Il primo passaggio è del 28 novembre 2019, in quell’occasione ai consiglieri era stato chiesto di esprimersi sull’opportunità di valutare o meno l’avvio del percorso e la risposta fu positiva. Ora il progetto tornerà in consiglio. In caso di approvazione, la delibera sarà valida come variante e l’azienda potrà avviare il proprio progetto di espansione.

La variante urbanistica connessa all’intervento determinerà, una volta approvata, un incremento di 3.152 metri quadrati della superficie fondiaria a destinazione polifuzionale, questo darà all’azienda una potenzialità edificatoria aggiuntiva di 3.085,99 mq e quindi di espandere l’edificio aziendale già esistente. La delibera precisa anche che l’intervento non richiede opere di urbanizzazione, in quanto l’area ne è già dotata e che il soggetto attuatore dovrà pagare al Comune un contributo di 185.683,36 euro che andranno versati prima del rilascio del titolo abilitativo.

Questo procedimento sarà negli anni a venire l’unico strumento che potranno percorrere le aziende che intendono espandersi. Una volta i piani urbanistici procedevano prevedendo di volta in volta per generiche aree di espansione, che venivano individuate stimando la capacità espansiva del tessuto imprenditoriale (e non solo) esistente. Ora la possibilità di espansione rimane, masi prevede che le richieste di variazione urbanistica vengano valutate caso per caso e soprattutto motivate in modo puntuale, presentando un business plan e dando prova della capacità economica di sostenere l’espansione, e la variazione, quando viene concessa, deve rispondere a quelle specifiche e documentate necessità di sviluppo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui