Vandalismi, scritte blasfeme e immagini sacre gettate a Gatteo

Vandalismi notturni e degrado nell’area del castello malatestiano.

A Gatteo ci sono alcuni soggetti che non hanno meglio da fare che arrecare danni. Stavolta lo scempio è stato scoperto dai residenti dopo che è stato perpetrato da vandali con il favore delle tenebre, con scritte blasfeme e materiale prelevato in chiesa per spanderlo a terra in un angolo delle mura, oltre a sedie buttate a caso.

«Degrado e sporcizia al castello malatestiano – è il post di denuncia – si sono anche permessi di rubare i santini in chiesa per poi profanarli».

«L’idea delle telecamere e del cancello – aggiunge un’altra residente – è giusta considerando l’inciviltà che dilaga. Mi chiedo anche com’è possibile lasciare girovagare fino a tarda notte ragazzini minorenni che anche davanti a casa mia fanno danni in continuazione e se li si riprende rispondono in modo prepotente e volgare. Bisogna ricordare che i danni che fanno i figli minorenni sono responsabilità dei genitori e non si lasciano i figli girovagare urlando e rompendo bottiglie di vetro, e non solo, per le strade fino alle 2 o 3 di notte». g.m.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui