Valori europei e opportunità per i giovani, finanziamento regionale a Faenza

L’Unione della Romagna Faentina si è aggiudicata, per il secondo anno consecutivo, un finanziamento regionale per iniziative di promozione e sostegno della cittadinanza europea, nell’ambito dell’omonimo bando 2022. Quest’anno l’intero progetto è dedicato alle giovani generazioni e comprende una serie di attività e di eventi che coprono una fascia di età compresa tra i 12 e i 30 anni. Il progetto, denominato ‘L’Europa per i giovani: valori, metodi, strumenti’, si pone l’obiettivo di promuovere un percorso di conoscenza di valori, diritti e opportunità europee, come pure la partecipazione dei giovani alle scelte della PA e alla progettazione europea, destinato alle scuole medie e superiori del territorio dell’Unione.

“Per il secondo anno consecutivo -spiega Davide Agresti, assessore al Welfare, Europa e Smart City del Comune di Faenza- siamo molto soddisfatti di aver intercettato le risorse necessarie per un capillare lavoro di promozione delle opportunità europee. Durante queste settimane e le prossime, coinvolgeremo tanti giovani: studenti, membri di associazioni, liberi cittadini, collaborando con scuole medie e superiori, realtà del terzo settore e del mondo culturale. Una bella testimonianza di lavoro di squadra e partecipazione”. “Il progetto ‘L’Europa per i giovani: valori, metodi, strumenti’, candidato con successo dall’Unione della Romagna Faentina al bando annuale della Regione Emilia-Romagna che prevede contributi per enti locali e associazioni per realizzare azioni di promozione e sostegno della cittadinanza e della storia dell’integrazione europea –spiega la consigliera regionale Manuela Rontini, presidente della Commissione economiche, competente in materia di programmazione dei Fondi strutturali europei- vuol portare a far conoscere, soprattutto ai ragazzi e alle ragazze, le opportunità che scaturiscono dallo status di cittadini europei, mettendo loro a disposizione anche strumenti concreti per poi riuscire a cogliere queste opportunità. Informare, partecipare e proporre era quanto ci prefiggevamo quando, alcuni anni fa, si è irrobustita la legge regionale che regola i nostri rapporti con Bruxelles. Il lavoro portato avanti dall’assessore Davide Agresti e dagli uffici del Comune di Faenza va esattamente in questa direzione e, da consigliera eletta in questo territorio, mi

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui