Valle Savio, progetto per dare un’altra spinta al cicloturismo

La promozione e il marketing del territorio li si può perseguire sui pedali. “Pedaliamo fra il Savio e il Rubicone” è il progetto che vede come capofila l’Unione dei Comuni Valle del Savio per sostenere le attività commerciali tradizionali nei centri storici puntando su iniziative e itinerari in bici e servizi specifici per il cicloturista. In collaborazione con l’Unione Rubicone Mare e con le associazioni delle piccole e medie imprese del commercio e dei servizi, l’Unione Valle Savio ha predisposto il progetto per una richiesta di contributo alla Regione, ai sensi della legge regionale 41/1997, che finanzia la promozione e realizzazione di eventi e manifestazioni. Obiettivi principali dell’iniziativa sono prima di tutto il dare continuità al progetto “Valle Savio Bike Hub”, estendendolo anche al comprensorio dell’Unione Rubicone Mare, allargando l’operazione di mappatura dei servizi per il turista-ciclista e potenziando le attività di formazione e di costruzione della rete di operatori economici qualificati ed interessati al turismo bike.

“Valle Savio Bike Hub” – sottolineano dall’Unione – «ha coinvolto numerose strutture private in un percorso formativo durato quasi due anni, per diventare strutture in grado di fornire specifici servizi al cicloturista; ha mappato una ventina di percorsi, testati e tracciati da guide esperte, tra cui il “Grand Tour della Valle del Savio”, un percorso ad anello che tocca tutti i Comuni della Valle del Savio e d alcuni Comuni dell’Unione Rubicone Mare, che nel giugno 2022 ha ricevuto il primo premio dell’Oscar del Cicloturismo italiano». Inoltre, il progetto «ha dato vita ad un sito (www.vallesaviobikehub.it), che contiene tutte le informazioni necessarie per il turista che intende pianificare una vacanza sulle due ruote nella Valle del Savio».

Ora ci si prefigge la valorizzazione dei percorsi già esistenti con campagne di marketing territoriale utilizzando eductour, la partecipazione a fiere, campagne social, studi per adeguare la cartellonistica dedicata. Esistono già tanti percorsi ciclistici importanti da valorizzare; dal Grand Tour Valle del Savio all’itinerario della Nove Colli, dalla “Ciclovia di San Vicinio” al tratto della “Via Romagna” (iniziativa promossa da Destinazione Turistica Romagna), che ricade nel territorio delle due Unioni. Col progetto ci si propone infine di organizzare eventi speciali di grande richiamo, con la realizzazione di “Bike Days” e iniziative in bici rivolte a vari target, dagli sportivi alle famiglie. Soprattutto – sottolinea l’Unione – occorre «far sì che la ricaduta dell’attività di promozione e di marketing coinvolga anche le attività commerciali dei comuni, facendo in modo che i percorsi e gli eventi possano valorizzare il sistema delle imprese commerciali». La spesa totale prevista è di 80.000 euro. Unione dei Comuni e associazioni di categoria del commercio e dell’artigianato «hanno condiviso gli obiettivi del progetto e la strategia di valorizzazione e promozione» di questo intervento.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui