Valle Savio, il buon vino si unisce ai cammini storici per i tour operator

Tra le bellezze storico e paesaggistiche e le eccellenze del territorio, prosegue la visita dei buyers nazionali nella Vallata del Savio. Avviato giovedì 26 maggio, il tour oggi toccherà Verghereto, con la guida Gaia Fabbri di Fumaiolo Sentieri Trekking, e Bagno di Romagna, con il meritato relax presso le piscine termali dell’Euroterme e il Festival Internazionale del Cibo di Strada. Nella giornata di domani, domenica 29 maggio, gli ospiti partiranno alla volta dell’Agriturismo Il Pagliaio, dove potranno vivere una suggestiva e quanto mai curiosa esperienza con gli asini, per poi proseguire con una passeggiata lungo un tratto del Cammino di San Vicinio e una ricca merenda presso il rifugio Castellaccio.

I tour operator sono arrivati da tutta Italia per scoprire le bellezze della Valle del Savio tra passeggiate della memoria, degustazioni di vini e di cibo tipico, visite guidate, che spazieranno dal sacro al profano, e percorsi nella natura, con e senza e-bike. Provenienti da Friuli-Venezia Giulia, Piemonte, Lombardia e Veneto, hanno partecipato all’Educational Savio Tour, un’esperienza turistica che ha coinvolto i sei comuni della Vallata del Savio e che rientra tra le azioni previste dal progetto di marketing territoriale “Savio in tour”, avviato nel 2021 per sviluppare politiche di promozione del territorio in Italia e all’estero, garantendo la più ampia partecipazione degli operatori pubblici e privati e valorizzando il brand di vallata.

Con l’obiettivo di approfondire la conoscenza del territorio ma anche dei percorsi e delle offerte tematiche che si possono offrire ai tour operator, l’Unione ha individuato un soggetto esterno, Tourist trend, che ha selezionato su scala nazionale 7 rappresentanti di Cral, tour operator, gruppi organizzati proponendo un percorso di conoscenza delle eccellenze turistiche della Valle del Savio.

Di comune in comune, i buyers hanno potuto scoprire gli angoli più nascosti di Cesena, Bagno di Romagna, Mercato Saraceno, Montiano, Sarsina e Verghereto e incontrando le principali realtà presenti sui territori. Nello specifico, particolare spazio è stato riservato alle eccellenze vitivinicole locali: dopo la visita alla Biblioteca Malatestiana, nella giornata di ieri, venerdì 27 maggio, sono stati accolti dall’agriturismo Clorofilla, a Mercato Saraceno, e dalla Tenuta Casali dove hanno degustato i migliori vini familiarizzando con la storia di una delle cantine più rinomate del territorio. A proposito di vini che fanno la differenza, la visita è proseguita con una seconda degustazione presso la Cantina Braschi e Castello Montesasso.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui