Valle Savio. galleria Montecoronaro: calvario di 6 anni al termine

Alleluia! Per Natale, quest’anno, il regalo dovrebbe arrivare anche sulla E45. L’Anas comunica che a Montecoronaro «la totale riapertura della galleria è prevista entro l’anno in corso». Nella scheda della società sui lavori alla galleria lo stato di avanzmento viene segnalato al 75,72% e il termine lavori risulta «in corso di ridefinizione». In ogni caso, Anas comunica che gli interventi di adeguamento funzionale sono nelle fasi conclusive e da mezzogiorno di ieri è possibile transitare all’interno della galleria in entrambe le direzioni, anche se in modo alternato, o sulla corsia di marcia o sulla corsia di sorpasso, a seconda delle necessità degli ultimi lavori. «Al fine di consentire in sicurezza l’esecuzione degli ultimi interventi di rifinitura – spiega Anas -, permane la chiusura alternata della corsia di marcia o sorpasso, in entrambe le carreggiate».

Via crucis iniziata nel 2017

Incrociando le dita, si avvicina la conclusione, dopo quasi sei anni, di un lavoro partito nell’aprile 2017 e che si era detto necessitasse di circa un anno di tempo per essere ultimato. Dopo il fallimento della ditta alla quale i lavori erano stati inizialmente assegnati, si è andati a un nuovo affidamento nel 2019. La lunga storia di questi lavori per “l’adeguamento statico di impermeabilizzazione e di messa a norma degli impianti tecnologici” ha avuto inizio con la normativa europea del 2004 sulla sicurezza della rete stradale europea, che prevede determinati requisiti e caratteristiche di sicurezza per le gallerie di lunghezza superiore ai 500 metri (nel tratto romagnolo della E45 anche la Roccaccia a Bagno di Romagna e la galleria di Quarto rientrano in quella categoria). Nel 2006 una legge dello Stato recepì la normativa europea. I lavori, come avvenuto per la galleria Roccaccia, furono assegnati nell’aprile 2017, con previsione di terminarli ad aprile 2018, ma a fine 2018 si evidenziò lo stato di crisi della ditta appaltatrice capogruppo. Il 15 febbraio 2019, in occasione della visita dell’allora Ministro Toninelli al viadotto Puleto ed alla E45, Anas diffuse una nota sui lavori in corso nella quale si leggeva che «i lavori restano in corso su due gallerie nella Regione Emilia-Romagna (Montecoronaro e Roccaccia, ndr) si concluderanno entro l’anno». Ci si riferiva alla fine del 2019. Poi, il 10 dicembre 2019, durante la visita in E45 del viceministro Cancelleri, i sindaci dichiarano che tra le «risposte concrete» ricevute da Anas c’era l’assicurazione sul termine dei lavori alle gallerie Roccaccia e Montecoronaro «entro la fine del 2020». Di proroga in proroga, ora Anas prevede la totale riapertura entro «l’anno in corso».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui