Vaccino covid ai minori, serve il consenso dei genitori

Ottimo risultato per le prenotazioni del vaccino per la fascia d’età tra i 12 ed i 19 anni, ieri al suo secondo ed ultimo giorno “dedicato” di prenotazione aperta. A Pievesestina, nel Cesenate, l’inoculazione delle prime dosi si è “scontrata” con un rallentamento inatteso.

I minori venivano accompagnati al centro solo da uno dei genitori. Che una volta entrato nel padiglione e registrata la presenza dei figli si è sentito però chiedere qualcosa di inaspettato: la delega da depositare firmata dell’altro genitore assente. I più hanno posto rimedio convocando d’urgenza al punto vaccinale di Pievesestina il marito o la moglie per firmare le carte necessarie, o facendosi mandare una delega autografa via whatsapp da stampare. Nessuno, comunque, è stato alla fine lasciato senza vaccino o rimandato a casa con un nuovo appuntamento. Ma in giornata l’Ausl ha preso atto di questo ritardo documentale e comunicativo. Da ieri pomeriggio sul portale dell’Azienda è presente da scaricare un apposito modulo di delega per il genitore eventualmente assente al momento della vaccinazione. Contemporaneamente ora chi si prenota (in farmacia, al Cup o via mail) oltre alla data della vaccinazione e al foglio da compilare di anamnesi, riceve anche il modulo di delega.

l’articolo completo sull’edizione cartacea di oggi del Corriere Romagna

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui