Vaccini, green pass per chi ha fatto lo Sputnik: ora c’è la soluzione

I soggetti vaccinati all’estero con un vaccino non autorizzato da Ema (come i sammarinesi con lo Sputnik) possono ricevere una dose di richiamo con vaccino a m-RNA nei dosaggi autorizzati per il “booster) (Pfizer/BioNTech oModerna) a partire da 28 giorni e fino a un massimo di 6 mesi (180 gg) dal completamento del ciclo primario. Il completamento di tale ciclo vaccinale integrato è riconosciuto come equivalente.
Arriva la pubblicazione della circolare firmata dal direttore generale prevenzione ministero della Salute italiano, Gianni Rezza. «Daremo il green pass a chi ha completato un ciclo di vaccinazione non Ema e che entro sei mesi avrà un booster con Pfizer o Moderna» ha affermato il ministro della Salute, Roberto Speranza. Lo si legge nella circolare che autorizza la dose booster per chi ha ricevuto vaccini come Sputnik o Sinovac.

Il Ministro della Salute Speranza conferma: “C’è la circolare del Ministero della Salute, basata sulle indicazione di Aifa, che autorizza per coloro che hanno completato il ciclo con vaccini non riconosciuti da Ema una dose booster a mRna con Pfizer o Moderna. Quindi daremo il green pass a chi ha completato un ciclo di vaccinazione non Ema e che entro sei mesi avrà un booster con Pfizer o Moderna”.

Stato d’emergenza e vaccini

In attesa di capire se lo stato d’emergenza verrà prolungato, il Governo è impegnato per ampliare la platea di vaccinati. “Ci sono persone che hanno paura del vaccino – ha detto il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio – e noi con quelle dialoghiamo. Man mano che andiamo avanti, cercheremo di estendere lo strumento del Green pass il più possibile per arrivare al 90% di vaccinati, per raggiungere l’immunità”. E sull’ipotesi di un lockdown solo per i non immunizzati, come ha fatto l’Austria, il ministro puntualizza: “Non è in discussione, ma deve essere chiaro, questa è l’ondata dei non vaccinati”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui