Vaccini, 31 bambini esclusi dalle scuole d’infanzia a Rimini

Vaccini, 31 bambini esclusi  dalle scuole d’infanzia a Rimini

RIMINI. Sono 31 i bambini (da 0 a 6 anni) che dal mese di agosto l’amministrazione escluderà dalle scuole d’infanzia comunali perché non in regola con le vaccinazioni. Il provvedimento, che riguarda l’anno scolastico 2019/2020, entrerà in vigore da lunedì 5, data entro la quale Palazzo Garampi procederà ufficialmente a cancellare i bimbi dalle sue strutture, posti che saranno riassegnati a piccoli che sono invece in regola.

Gli esclusi
Si tratta di 31 posizioni che considerate sostanzialmente irrecuperabili. Nell’ultimo mese, infatti, le famiglie sono state raggiunte da una raccomandata che notificava l’assenza dei documenti relativi all’obbligo vaccinale dei loro figli. Gli uffici comunali hanno contattato più volte personalmente i genitori, e alcuni di loro hanno risposto di non voler essere più disturbati. Accanto ai 31 esclusi ci sono altri 23 bambini la cui posizione è sub judice. Alcuni giorni fa Palazzo Garampi ha aperto un contraddittorio formale nei confronti delle famiglie per inattendibilità della documentazione o per mancata richiesta di appuntamento all’Ausl. Sono stati dati loro alcuni giorni per sanare la situazione, data ultima il 31 luglio. Se i genitori non dovessero mettersi in regola decadranno dal posto sul registro e i bimbi non potranno frequentare le scuole d’infanzia comunali a Rimini. Ci sono poi altri due bambini con certificati vaccinali di altre regioni, che vanno convertiti per l’Emilia Romagna, ma si tratta certamente di casi meno spinosi.

I dettagli nel Corriere Romagna in edicola

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *