Uno scoglio molto impegnativo all’orizzonte per l’Unieuro Forlì. Terza gara in una settimana per la Pallacanestro 2.015, che domenica affronta Verona (AGSM Forum, ore 18), in quello che è uno scontro d’alta quota tra seconda e terza in classifica. Sandro Dell’Agnello ha parlato in conferenza stampa, partendo dalle condizioni dei biancorossi: Sicuramente sarà fuori Kitsing e, oltre a lui, dopo la partita contro Montegranaro si sono fermati Ndoja e Giachetti che non si sono allenati, al pari di Marini e Watson JR a letto per influenza: sono tutte situazioni che dovranno essere valutate a ridosso della partita”.

La Scaligera sta vivendo un momento decisamente positivo, viene da cinque vittorie nelle ultime sei partite: “Se paragoniamo questo campionato ad una “corsa a tappe”, la gara di domenica è come un Mortirolo al “Giro d’Italia”, quindi una delle tappe più difficili contro la squadra ritenuta più forte. Però siamo molto fiduciosi nei nostri mezzi e lo stiamo dimostrando continuamente: sicuramente c’è grande attenzione davanti ad un avversario importante, ma saranno solo stimoli ulteriori a far bene”.I gialloblù hanno cambiato tanto a stagione in corso e, rispetto all’andata, verrà fuori una gara diversa: “Hanno inserito Bobby Jones e Loschi, due “vecchi pirati” di questo campionato, e con anche il cambio dell’allenatore hanno modificato il loro assetto e il loro modo di giocare: ora sono magari un po’ più dinamici e questa caratteristica, aggiunta alle qualità che già avevano, li rende ancora più insidiosi da affrontare”.

Argomenti:

Basket A2 girone est

Tezenis Verona

Unieuro Forlì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *