Unica reti, il bilancio: utile di oltre 3 milioni

 Vent’anni di attività e di servizio pubblico a beneficio dei 30 Comuni Soci per Unica Reti, società patrimoniale delle reti idriche e del gas dei 30 Comuni della Provincia di Forlì-Cesena, costituita nel 2002 dal processo di integrazione fra le ex municipalizzate di Forlì, Cesena e del Rubicone.

Vent’anni di valorizzazione dei beni pubblici idrico e gas per il territorio e i Soci, che si sommano a un’esperienza in organizzazione e amministrazione collettiva dei beni pubblici che vanta oltre cent’anni di storia sul territorio di Forlì-Cesena.

Il Bilancio d’esercizio 2021 approvato a fine aprile ha visto crescere il valore della produzione a 9.308.211 euro, segnando un incremento del 3,16% rispetto al 2020 (+ 285.000 euro); l’EBITDA (Margine Operativo Lordo) di 8.511.350 euro (91,4 %); il risultato dopo le imposte ammonta a 3.210.651 euro, di cui 3.000.000 euro destinati a dividendi per i Soci.

Si tratta quindi di una società pubblica con una solida base patrimoniale (212.610.102 euro il patrimonio netto) e un’organizzazione sobria a supporto dei Soci ai quali dal 2010 sono stati distribuiti oltre 33.000.000 euro di dividendi.

Nel corso dell’ultimo triennio Unica Reti ha anche finanziato oltre 20 milioni di euro per investimenti relativi principalmente alle reti e impianti idrico e gas.

Gli investimenti, attuati in accordo con le Autority di settore e con Hera SpA, sono destinati alla riqualificazione della rete gas della città di Forlì (8.000.000 euro); al riscatto dal gestore uscente dei beni del servizio ambiente per Alea Ambiente e i comuni del forlivese (3.000.000 euro); per gli impianti di depurazione dei comuni di Bagno di Romagna, Tredozio, Bertinoro, Savignano e Valle del Rubicone, Dovadola, Santa Sofia (oltre 9.000.000 euro).

Inoltre, a volere sottolineare il forte legame con la storia e la cultura del territorio, con il fondo Art Bonus dal 2018 al 2021 sono stati distribuiti a favore dei Comuni Soci, oltre 340.000 euro per la riqualificazione di musei archeologici, di biblioteche, di fondi archivistici e librari, per il restauro di un antico organo e di chiese e strutture storico-architettoniche.

I venti anni di attività di Unica Reti sono stati festeggiati la scorsa settimana con l’inaugurazione della nuova area verde destinata agli Orti Urbani per famiglie dei 3 Comuni del Rubicone: Gatteo, San Mauro Pascoli e Savignano sul Rubicone.

Sui terreni agricoli incolti Unica Reti ha, infatti, riorganizzato l’attività sociale degli Orti Urbani, raggruppando complessivamente 110 postazioni destinate attraverso un bando pubblico e la gestione di AUSER, sia ad anziani sia a famiglie e singoli cittadini.

Un imponente intervento di riqualificazione che rappresenta il primo stralcio del progetto complessivo denominato P.E.R., ovvero Parco Ecologico sul Rubicone.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui