Una vita per il cioccolato, le specialità di Villa e Stacchezzini

«I Maya credevano che il cacao avesse il potere di liberare desideri nascosti e di svelare il destino». Lo ha insegnato a tutti i cuori romantici, e un po’ golosi, l’indimenticabile Vianne Rocher, il personaggio protagonista del famosissimo film “Chocolat”. E a sentire la storia di Carola Stacchezzini e suo marito Massimo Villa, raccontata da lei stessa, sembrerebbe proprio essere così. Carola e Massimo, insieme, a scoprire il “segreto del cioccolato” proprio nelle terre dei Maya ci sono andati anche in viaggio di nozze, dopo che la scintilla fra loro era scoccata in Spagna a un corso di perfezionamento in confetteria. Oggi, sulla scorta della passione per il cioccolato si fonda ormai da sedici anni la loro arte, il loro lavoro, oggi anche la loro bottega.

Una storia comune

Carola e Massimo sono rispettivamente di Verona e di Torino, a Faenza sono arrivati appunto sedici anni fa perché qui Massimo aveva avviato con un altro socio il proprio laboratorio di produzione cioccolato. «Mio marito viene dalla panificazione, che aveva studiato a Torino, appassionandosi presto alla pasticceria in cui poi si è specializzato –racconta Carola Stacchezzini –. Anche io ho frequentato la scuola alberghiera e finita la scuola, avendo vinto una borsa di studio, mentre stavo frequentando un corso di specializzazione sulla pasticceria e la gelateria ho visto all’opera un maestro della azienda belga Callebaut lavorare il cioccolato e non ho capito più nulla. Ho avuto chiaro che di quello mi sarei voluta occupare più di ogni altra cosa. Lavorando il cioccolato avrei saputo preparare qualcosa di buonissimo capace di dare felicità alle persone. Allora ho chiesto al maestro cosa avrei dovuto fare e lui mi ha detto che avrei dovuto studiare molto. L’ho seguito in Belgio, in Brasile, ho continuato a frequentare corsi in diversi posti del mondo con i migliori maestri del settore, fino ad arrivare a specializzarmi proprio nella cioccolateria. Sono diventata prima consulente di quella stessa ditta di cui avevo seguito il corso, ho cominciato a fare da giurato in tanti concorsi, e mi è capitato di giudicare diverse volte anche lo chef Ernst Knam che in tanti conoscono anche per la tv –ammette Carola –. Poi sono diventata a mia volta formatrice e adesso affianco la mia attività di laboratorio con quella di formazione nell’Accademia Unica dell’Unigrà a Conselice, diretta da Maurizio Santin».

Dal laboratorio al negozio

Dal settembre 2020 Carola Stacchezzini e il marito hanno ampliato al loro attività affiancando a quella di laboratorio conto terzi che già gestivano da una quindicina d’anni, anche il negozio che vende prodotto a loro marchio: V&S. Pralineria, cioccolatini, torte, confetteria, gelatibne di frutta e torte da credenza fra cui l’eccellente torta Sacher. Ma anche preparati al cioccolato e anche materie prime per la realizzazione casalinga di dolci, oltre che, da Pasqua, una versione di gelato espresso. «Il nostro laboratorio nasce originariamente per dare un servizio a esercizi che magari non ha tempo, attrezzature, spazi e competenze per poter produrre il proprio assortimento di cioccolateria artigianale. Noi ci occupiamo quindi di selezionare le materie prime migliori per la produzione di tutti questi prodotti, mettendoci anche a disposizione per richieste specifiche da parte di pasticcerie e ristoranti, enoteche, gelaterie, panetterie –spiega Carola –. Quindi quello che produciamo viene venduto soprattutto non a nostro marchio ma con quello di chi da noi acquista. Spostandoci in questo nuovo negozio abbiamo pensato di cominciare a anche vendere prodotti anche a nostro marchio, direttamente». Nel piccolo e curato negozio di Corso Garibaldi a Faenza,oltre a lustrarsi gli occhi pregustando torte e pralineria, ovviamente tutte a base di cioccolato, si possono anche acquistare materie prime da lavorare a casa e avere anche utili consigli. «Io posso insegnare come lavorare in ogni modo il cioccolato con semplicità a casa propria, senza bisogno di chissà quale strumentazione –dice Carola –. Per questo, qui da noi si acquistano i nostri prodotti, ma vendiamo anche gli ingredienti che noi stessi abbiamo scelto per noi, tutti confezionati ermeticamente, dai cioccolati alle confetture, alle nocciole piemontesi, per fare da sé a casa i propri dolci preferiti. Sia il prodotto finito che l’ingrediente hanno una caratteristica: sono di alta qualità e selezionati in base anche alla loro salubrità». Contribuisce alla buona riuscita dell’impresa anche la piccolissima di casa, Matilde, c’è infatti la sua piccola mano negli aquiloni coloratissimi e leggeri, realizzati insieme alla mamma Carola, che addobbano la vetrina e il negozio, proprio ora.

IN TV

Su Gambero Rosso Channel “Dolcemente con”

Prima è arrivata, in queste settimane, la vittoria al concorso “Tavoletta d’oro”, e con la pralina “Tartufo al Rum”. Ma oltre al fatto che non era questa la prima volta che Villa e Stacchezzini salivano sul gradino più alto del podio alla competizione nazionale organizzata dalla Compagnia del cioccolato, questa volta la vittoria non è arrivata sola. Carola Stacchezzini , già abituata alla “cattedra” di maitre chocolatier, questa volta dispenserà consigli e istruzioni utili agli appassionati quanto ai professionisti, dagli studi televisivi di Gambero Rosso Channel. Carola Stacchezzini sarà infatti ospite per ben tre differenti puntate nella nota trasmissione «Dolcemente con» dello chef pasticciere Maurizio Santin. a volere Carola in trasmissione è stato proprio il pasticcere che dirige la scuola di food innovation “Unica”, che a sua volta ha lavorato come pasticcere in importanti “tre stelle” francesi . Nella sua lunga carriera Santin colleziona riconoscimenti di rilievo, oltre a ricevere tre Torte per la guida Pasticceri e Pasticcerie 2018 e 2019 dal Gambero Rosso. Ora condividerà la scena con la collega che a sua volta ha fatto del cioccolato la propria ragione di vita. Carola Stacchezzini sarà in onda per fare con il grande pubblico ciò che ormai fa da tanti anni in Italia e nel mondo: insegnare con estrema semplicità com’è possibile per tutti giocare e trasformare in ciò che si desidera uno dei dolci più buoni del mondo, il cioccolato alias il “cibo degli dei”. Le puntate che la vedono protagonista saranno trasmesse sui canali Sky 132 e 412, il primo palinsesto prevede le date 26, 27, 28 e 29 aprile prossimi in due fasce orarie 5.30 e 18.30.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui