Una pistola ammazza buoi può avere ucciso Franco Severi

Potrebbe essere stata una pistola ammazza buoi l’arma del delitto di Franco Severi, il 53enne il cui corpo decapitato è stato trovato il 22 giugno a pochi metri dalla sua abitazione, in un dirupo. Condizionale d’obbligo, ovviamente, perchè per il momento non sembrano esserci certezze o riscontri. Un attrezzo simile è stato recuperato durante uno dei tanti sopralluoghi eseguiti da carabinieri e vigili del fuoco. L’arma è stata ritrovata da questi ultimi in un fossato, anche se le sue condizioni non farebbero pensare a un oggetto gettato perchè inutilizzabile. Perchè disfarsene allora?

L’articolo completo sul Corriere Romagna oggi in edicola

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui