Una pedalata con Libera tra i beni confiscati di Cesena: sabato si parte alle 15

Appuntamento alle 15 di sabato con Libera Forlì-Cesena per una pedalata tra i beni confiscati a Cesena. Non sarà «solo una piccola passeggiata, ma un’occasione – spiegano dall’associazione – per maturare una materiale consapevolezza di cosa significhi tutto ciò».

Il ritrovo è alle 15 da Equamente (via Carbonari 20). Dopo una presentazione dell’iniziativa si parte. La prima tappa (15.30) sarà al bene confiscato di via Marinelli 64, ci sarà un rappresentante del Comune che illustrerà le prospettive per l’assegnazione e il riuso sociale. La stessa illustrazione verrà fatta anche per la il bene della tappa successiva, prevista alle 16.15, e che riguarderà il bene confiscato divia Parri n. 301-335), in questo caso è prevista anche una breve storia dei processi Ionnetti. Alle 17.15 si farà tappa alla Caserma dei Carabinieri Forestali in via Lando Conti 30, a seguire, alle 18 è previsto l’arrivo in via Macrelli 36, oggi sede di un Centro accoglienza. In questo caso la visita sarà guidata da un rappresentante del Centro Stranieri ed è previsto anche l’incontro con gli ospiti del centro. La pedalata si concluderà alle 19 al Magazzino Parallelo (via Genova 70), con apericena a cura di Equamente e del Circolo con incursioni musicali e la possibilità di acquisto di prodotti dei terreni confiscati alle mafie e di tesseramento a Libera Forlì Cesena.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui