Una nuova guida ai territori del Sangiovese

Una guida al Sangiovese di Predappio scritta da Francesco Falcone. Che questa sia una delle Menzioni geografiche aggiuntive più interessanti del vitigno romagnolo per eccellenza, affidata a vignaioli di talento, non vi è dubbio. L’operazione di promozione sostenuta ora dal Comune va nell’ordine di voler far conoscere meglio sia i produttori e le loro vigne, che il terreno, l clima e tutto ciò che orbita intorno alla produzione vinicola della zona divenuta nel tempo sempre più meritevole di essere conosciuta e apprezzata. Perciò l’amministrazione comunale, in collaborazione con l’associazione di produttori “Terre di Predappio”, ha dato alle stampe la guida “Predappio. Sguardi e parole” proprio per raccontare il vino simbolo di questa terra, le caratteristiche di un territorio, riuniti sotto l’unica bandiera del vitigno autoctono. Una zona ristretta eppure molto sfaccettata, perché se la caratteristica generale del Sangiovese di Predappio è quella del temperamento, della mineralità e longevità, è pur vero che la stessa sottozona può essere parcellizzata a sua volta in diverse ulteriori sottozone differenti, ciascuna con proprie peculiarità. Così che il vino da vigne cresciute a nord solitamente mostra più muscoli e grinta alcolica, spostandosi a nord est aumenta il carattere austero , a ovest subentrano calore e un tannino più ruvido, verso sud la grana diventa più pastosa. A dirla tutta, rientra nella stessa Menzione anche una porzione di valle del Bidente e la frazione di Strada San Zeno, una maggiore altezza che accentua le note vegetali e assottiglia il gusto. Insomma un territorio da scoprire, come racconta l’autore del testo, il degustatore Francesco Falcone, che lo ha scritto «per i vignaioli di Predappio, per i bevitori attenti, per i viaggiatori curiosi, per i lettori che riconoscono in filigrana la potenza evocativa del buon vino e per chi sa riconoscere in una minuscola porzione di mondo il mondo stesso». Le aziende che vengono raccontate nel volume sono le protagoniste di questo territorio: Cantina Forlì-Predappio, Chiara Condello, Condè, Drei Donà-Tenuta La Palazza, Fattoria Nicolucci, La Fornace, Noelia Ricci, Pandolfa, Tenuta Piccolo-Brunelli, Rocca Le Caminate, Sabbatani-Vini di Cuore, Stefano Berti, Zanetti Pronotari Campi. La guida si può trovare in Comune al prezzo di 5 euro ed è disponibile sia in italiano sia in inglese.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui