Una Cesena “sorprendente e segreta” in mostra alla Festa dell’Unità

È una Cesena “sorprendente e segreta” quella che emerge dalle fotografie che Orio Teodorani , Elide Urbini (Fondazione Radici della Sinistra) e Gianluca Zangheri (Archivio Zangheri) hanno selezionato per la Festa dell’Unità al via giovedì al parco giochi di Sant’Egidio. “Famiglia Zangheri, generazioni di fotografi: immagini di una Cesena sorprendente e segreta”, questo il titolo completo della mostra.

La collaborazione della fondazione con l’archivio Zangheri non è nuova, la novità di quest’anno è il salto di qualità di questa collaborazione che vede direttamente coinvolto Gianluca Zangheri e che vede l’archivio vero protagonista. L’idea è quella di raccontare la città e i suoi abitanti attraverso lo sguardo di Pio, Gino e Giampiero Zangheri e familiari, fra i massimi fotografi della Cesena del secondo Novecento, testimoni, a volte quasi esclusivi, dei piccoli e grandi cambiamenti di quegli anni.

«Grazie alla disponibilità di Gianluca – racconta Urbini – abbiamo realizzato una mostra dai caratteri culturali di grande rilievo, che ci mostra una città che non c’è più».

In totale sono 271 le foto scelte, divise per 15 tematiche. La mostra inaugura giovedì e sarà visitabile fino al 24 luglio dalle 19.30 alle 23. A corredo della mostra venerdì 22 alle 18.30 saranno presentati 3 documentari realizzati da Michele Di Giacomo dedicati all’Arrigoni, alle ortofrutticole e alle fornaci.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui