Una Big band a Cesena per dire addio a Bob Ercolani

«Una grande Big band ha suonato al funerale per il Grande Bob».

Si sono tenute le esequie di Loris Ercolani: aveva 56 anni ed era un volto conosciuto in città. Dipendente della Biblioteca Malatestiana, già al lavoro precedentemente alla piscina comunale, era molto noto anche per la sua attività musicale. Ad ucciderlo un male di quelli che non lascia scampo, nei giorni scorsi all’hospice di Savignano.

«In un momento che ci chiede di abituarci al silenzio – ha scritto dopo le esequie Fabiola Casadei assieme ad alcuni altri amici di “Bob” Ercolani – è apparsa come un regalo divino la jam session del Gotha dei musicisti della provincia di Forlì-Cesena e Ravenna che con la loro performance musicale hanno inondato i cieli di Villachiaviche e Gattolino. Una improvvisazione musicale che si è trasformata in un piccolo concerto di virtuosisti tra tromba, trombetta, trombone, sax, percussione, fisarmonica. Ritmati in un repertorio accattivante, divertente e dall’incredibile impatto emotivo. Eppure lo scopo non era quello di intrattenere il pubblico presente bensì accompagnare e salutare il caro e indimenticabile amico Loris Ercolani. Il grande pianista, compositore, arrangiatore, direttore d’orchestra Stefano Nanni con in mano la fisarmonica e in preda all’ emozione ci ha detto “Dopo un anno di fermo della musica , solo Bob avrebbe potuto rendere tutto questo possibile. Lui era speciale nel creare relazioni, connessioni e sintonia tra persone, proprio come sta continuando a fare ora magari sorridendo compiaciuto di vederci tutti qui insieme a lui”».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui