Un vaporizzatore di CBD è la soluzione per smettere di fumare?

Alcuni dicono che smettere con le sigarette è più difficile dell’eroina; infatti recenti studi hanno dimostrato che i fumatori fanno diversi tentativi ma senza successo. Tuttavia si è scoperto che il CBD potrebbe aiutare quelli interessati a liberarsi definitivamente dalle sigarette e relativa dipendenza da nicotina.

Il CBD può davvero aiutare a smettere di fumare? 

Due studi condotti dall’University College di Londra si sono proposti di scoprire se l’uso del cannabidiolo vaporizzato sia efficace per smettere di fumare la CBD fumata con sigaretta elettronica e i risultati in tal senso hanno fornito risultati notevoli. Nell’anno 2013, i suddetti ricercatori nello specifico hanno voluto esaminare da vicino il ruolo della nicotina allo scopo di verificare perché ve ne è dipendenza

In uno studio a cui hanno partecipato 24 fumatori, si è scoperto che a 12 è stato dato in modo casuale un vaporizzatore che conteneva CBD e all’atra dozzina uno che conteneva un placebo. Durante lo studio, ai partecipanti è stato consigliato di usare il vaporizzatore ogni qual volta che avevano voglia di fumare. 

Al termine della settimana, i soggetti a cui è stato dato il placebo non hanno riportato alcuna differenza nel numero di sigarette fumate.  A quelli che invece è stato fornito il CBD, si è constatato che hanno ridotto del 40% il numero di sigarette fumate durante lo studio.  Il motivo è legato al fatto che il cannabidiolo vanta proprietà ansiolitiche ed effetti collaterali minimi.

Sebbene il desiderio e l’astinenza non fossero influenzati dal CBD, i ricercatori hanno tuttavia scoperto che la dose di 800 mg di cannabinoide riduceva l’attrattiva dei segnali di dipendenza da fumo nei partecipanti rispetto al gruppo che invece aveva ricevuto il placebo

Questi “segnali” sono ciò che in genere inciterebbe la voglia di fumare una sigaretta e il vaporizzatore con all’interno il CBD ha il potenziale per ridurne significativamente l’assunzione giornaliera ed è quindi la soluzione ideale per smettere di fumare.

Quali vantaggi offre un vaporizzatore di CBD?

Il vapore è un’alternativa più sicura al fumo. Uno strumento (comunemente detta penna) e preposto a questa funzione è infatti in grado di offrire un’energia più forte e pulita. 

La combinazione di questi ultimi due fattori associata con la tecnologia dello strumento stesso (nucleo in ceramica), consente alla bobina di vaporizzare il CBD senza contatto diretto e ciò si traduce in un vapore di qualità e senza sapore di bruciato rendendo quindi i vaporizzatori un’ottima alternativa alle sigarette e agli agenti cancerogeni in esse contenuti nonché in grado di non creare alcuna dipendenza dalla nicotina.

A margine va altresì aggiunto che sul mercato tradizionale e online il prezioso olio di CBD per vaporizzatori è disponibile con diverse fragranze e quindi in grado di soddisfare qualsiasi esigenza in termini di gusto.

Ridurre la voglia di nicotina con il CBD

Superare il desiderio di nicotina è una delle parti più difficili quando si decide di smette di fumare. I vaporizzatori per la cannabis offrono però una potenziale soluzione. Vaporizzare l’olio di CBD può infatti aiutare i fumatori a smettere poiché è stato dimostrato che la sostanza riduce le voglie e nel contempo minimizza i sintomi di astinenza dal fumo.

Anche se attualmente questo test è ancora nelle sue fasi iniziali, è importante aggiungere che sembra davvero promettente per cui se non si intende avere dei contraccolpi piscologici in assenza di fumo di sigaretta, svapare è la soluzione ideale visto che c’è anche la possibilità di scegliere un vaporizzatore in grado di regolare la quantità di cannabis da assumere giornalmente per poi magari ridurne nel tempo la quantità una volta che ci si è abituati a questo nuovo gesto o si può fare a meno di avere una sigaretta tra le dita.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui