Un nuovo look per l’asilo nido “Il Cucciolo” di Cotignola

Nuovi giochi e nuovi arredi per l’asilo nido “Il Cucciolo” di Cotignola. Nell’ambito di un progetto di rinnovamento degli ambienti promosso dall’Amministrazione comunale, sono stati realizzati due murales, il primo nella stanza del sonno e il secondo nella saletta polifunzionale. Inoltre, l’associazione Amici per gli altri ha donato 1000 euro, ricavati dalla raccolta del ferro usato, somma che è stata utilizzata per l’acquisto di tricicli, piccole biciclette, trattori e libri illustrati.
“La cura di spazi e materiali all’interno di un nido d’infanzia sono elementi fondamentali che
concorrono al benessere psicofisico, sollecitando nei bambini l’acquisizione di nuove esperienze, sensibilità estetiche, autonomie – ha dichiarato la coordinatrice pedagogica Cristiana Santinelli -. Per questo sono stati accolti con grande entusiasmo i murales e la nuova dotazione di giochi e albi illustrati, preziosi compagni di viaggio nelle giornate al nido dei bambini e delle bambine. Ringraziamo l’Amministrazione comunale e l’associazione Amici per gli altri perché sono la testimonianza di una comunità che mette al centro il bambino e i suoi bisogni, una comunità che investe sul futuro delle nuove generazioni”. “Insieme alle educatrici abbiamo pensato a un tema naturale con qualche riferimento agli animaletti che si possono osservare nel giardino, oltre le vetrate della sezione – racconta l’autrice dei murales, Marilena Benini -. Ultimamente mi piace molto disegnare fiori, un po’ veri e un po’ inventati, così per la zona dove i piccoli fanno il pisolino ho dipinto dei simil-fiori di finocchio, dei cosmos e un girasole. La parte più divertente però è stata disegnare le lucciole- farfalle un po’ dappertutto: anche con la scusa di coprire i punti sverniciati dallo scotch, ho sparpagliato ovunque queste cavolaie di giorno, lucciole di notte. Queste ultime, insieme a una luna-mamma dallo sguardo amorevole, appaiono, grazie alla vernice fosforescente, quando la stanza viene oscurata per fare la nanna. Nella saletta polifunzionale, molto luminosa, ho disegnato un giardino selvaggio e fantastico e alcuni insetti, e anche qui mi sono divertita a trasformare le sporgenze e i buchi del muro in lumachine e mosche”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui