Si riapre l’intimo Giardino sammaurese di Casa Pascoli. Torna il 24° “Giardino della poesia”, rassegna entrata così tanto nel cuore, che non si potrebbe pensare a un’estate senza, pur nell’attenzione anti Covid.

Dal 22 luglio al 7 agosto previsti otto appuntamenti con l’organizzazione consolidata di Sammauroindustria, Accademia Pascoliana e Comune. Si aggiungono i già annunciati appuntamenti di Cult Mikrà con Guido Catalano e Lella Costa (25 e 28 luglio).

Il giardino poetico

«Durante la mia direzione artistica – esordisce Gianfranco Miro Gori di Sammauroindustria – ho cercato di mostrare come la poesia è presente in qualsiasi linguaggio che sia musica, teatro, cinema o politica. E, cosa più originale, ho voluto che ogni evento ospitato nel nostro Giardino fosse costruito per questo luogo, e dunque inedito».

Il primo tema inedito fra poesia e Romagna lo presenta Ivano Marescotti che apre mercoledì 22 luglio alle 21.15 con “Stefano Pelloni un bandito che diventa un mito”. L’attore e regista di Bagnacavallo affronta la storia del suo concittadino Pelloni meglio noto come “Il Passatore”, bandito sanguinario che Giovanni Pascoli nella sua “Romagna” rese leggendario chiamandolo «il passator cortese».

Domenica 26 luglio torna David Riondino con un evento unico. Racconta “La storia dell’uomo più bello del mondo” racchiusa nel canto 28° dell’Orlando furioso di Ludovico Ariosto, accompagnato da Matteo Zenatti voce e musica che canta le ottave alla moda ariostea suonando una particolare arpa.

Si continua il 27 luglio con Nevio Spadoni, poeta e drammaturgo che legge e racconta “Il matto nella poesia romagnola” accompagnato da Claudio Rigotti alle tastiere. «Dall’archetipo cesenate di “Pulon mat” (Paolone matto) che impazzisce per le donne, alla teoria dei matti di Tonino Guerra, ai matti nevrotici di Lello Baldini, il matto appartiene alla nostra terra», aggiunge Miro Gori.

Giovedì 30 luglio arriva la coppia storica del teatro Ermanna Montanari e Marco Martinelli del Teatro delle Albe di Ravenna. Insieme si raccontano “Tra Dante e Campiano” attraverso i propri libri biografici “Miniature campianesi” di Montanari e “Nel nome di Dante” di Martinelli.

Serata speciale venerdì 31 luglio con “La poesia della Costituzione”. «A sostegno di quanto ho affermato – aggiunge il direttore – scopriremo la nostra Costituzione in modo nuovo, allusivo, poetico». Il costituzionalista e ricercatore Marco Valbruzzi, dell’Istituto Cattaneo di Bologna, racconta la poesia racchiusa nella Costituzione accompagnato dal fisarmonicista Mirko Catozzi.

E ancora domenica 2 agosto torna Michele Zizzari per una serata che punta alla “Poesia che nutre l’utopia”. L’attore e regista si esibisce nei versi dei suoi volumi “Sudori inediti” e “Balzi ribelli” sottolineando l’afflato sociale fra lirica e cronaca, memoria e testimonianza, ma anche musica e poesia. Con Zizzari infatti si esibisce il duo Stefano Fariselli, noto sassofonista di Cesenatico, e Alessandro Tiozzi alle chitarre.

Si chiude venerdì 7 agosto con la Banda sammaurese diretta da Fabio Bertozzi, in questo caso solo un ensemble, per l’inedito omaggio “250 note per Beethoven” nei 250 anni della nascita del compositore tedesco Ludwig van Beethoven.

Pascoli e Quintorigo nel cinema

Un’altra serata speciale è quella di mercoledì 29 luglio a Villa Torlonia, promossa e sostenuta economicamente dall’Accademia Pascoliana. Si proietta il docu film su Giovanni Pascoli poeta “Narratore dell’avvenire”, realizzato da Mauro Bartoli ospite della serata. Il film, sottolinea Piero Maroni dell’Accademia Pascoliana, «è stato realizzato dopo l’apertura delle Lettere secretate per cinquant’anni; ha dunque il merito di raccontare il poeta in una luce più nuova e veritiera. Anche per questo è molto richiesto dalle scuole e dalle città pascoliane». Al termine, i Quintorigo, autori della colonna sonora originale del film, si esibiscono in concerto.

Ventimila euro il contributo di Sammauroindustria e Comune.

Ingresso libero ma posti limitati. Info: 370 3685093

Argomenti:

POESIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *