Ultraleggero precipitato, il 23enne di Castel San Pietro non ce l’ha fatta

ARGELATO. Non ce l’ha fatta il 23enne castellano precipitato con un ultraleggero questa mattina in territorio di Argelato. Tommaso Battini si è abbattuto contro la scarpata dell’argine del fiume Reno e il suo velivolo ha preso fuoco. I soccorritori lo hanno portato in condizioni gravissime all’Ospedale Maggiore di Bologna, ma lì il suo cuore si è fermato intorno alle 14. Il volo, di cui era esperto, e il rugby che aveva praticato prima come atleta per poi diventare arbitro, erano le sue passioni. La Federazione Italiana Rugby e la commissione nazionale arbitri hanno espresso il cordoglio per la famiglia. La Fir ha già ha disposto che un minuto di silenzio venga osservato nel prossimo weekend su tutti i campi italiani.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui