ARGELATO. Non ce l’ha fatta il 23enne castellano precipitato con un ultraleggero questa mattina in territorio di Argelato. Tommaso Battini si è abbattuto contro la scarpata dell’argine del fiume Reno e il suo velivolo ha preso fuoco. I soccorritori lo hanno portato in condizioni gravissime all’Ospedale Maggiore di Bologna, ma lì il suo cuore si è fermato intorno alle 14. Il volo, di cui era esperto, e il rugby che aveva praticato prima come atleta per poi diventare arbitro, erano le sue passioni. La Federazione Italiana Rugby e la commissione nazionale arbitri hanno espresso il cordoglio per la famiglia. La Fir ha già ha disposto che un minuto di silenzio venga osservato nel prossimo weekend su tutti i campi italiani.

Argomenti:

castel san pietro

precipitato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *