Ucraina, un euro alle casse della Conad per la Croce Rossa Italiana

Conad sostiene le persone colpite dall’emergenza in Ucraina e avvia dal 19 marzo fino al 24 aprile in tutti i suoi punti di vendita una raccolta fondi in collaborazione con Croce Rossa Italiana. 

L’iniziativa firmata “Sosteniamo la pace” riguarda i 277 punti vendita a insegna Conad nelle regioni in cui opera la cooperativa Commercianti Indipendenti Associati: Emilia-Romagna (province di Forlì-Cesena, Ravenna, Rimini), Repubblica di San Marino, Marche (province di Ancona e Pesaro-Urbino), Friuli-Venezia Giulia, Veneto (assieme a Dao), Milano e alcune province della Lombardia. 

Con il supporto di clienti, Soci e collaboratori, Conad ha deciso di sostenere la raccolta fondi a favore di Croce Rossa Italiana con lo scopo di finanziare le attività a supporto della popolazione civile colpita dal conflitto. I clienti potranno partecipare alla raccolta fondi a favore di Croce Rossa Italiana devolvendo un contributo a partire da un euro alla cassa.

«Essere a fianco delle persone significa agire concretamente non solo sul territorio ma anche oltre confine per supportarle nei momenti di difficoltà e in particolar modo in una situazione di emergenza umanitaria — dichiara Luca Panzavolta, Amministratore delegato di Commercianti Indipendenti Associati. «Vicinanza e solidarietà sono valori per noi imprescindibili e che coltiviamo quotidianamente grazie all’aiuto concreto che Soci e collaboratori offrono all’interno delle Comunità in cui operano. Con l’aiuto a Croce Rossa Italiana vogliamo sostenere il futuro di chi in questi giorni così drammatici un futuro non lo riesce a vedere». 

L’impegno dedicato alle persone colpite dall’emergenza Ucraina è testimonianza delle azioni concrete dell’insegna nei confronti delle Persone e delle Comunità, rientrando all’interno del progetto di sostenibilità di Conad “Sosteniamo il futuro”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui