Uccisa a Imola, in fermo il marito per omicidio volontario

Al termine di un lungo interrogatorio, il falegname 52enne marito della donna soccorsa ormai priva di vita dal 118 in un appartamento di via Fratelli Bandiera questa notte, è stato posto in fermo di polizia giudiziaria e trasferito nel carcere bolognese della Dozza. Il reato ipotizzato: omicidio volontario.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui