Tutte le informazioni sul mercato dell’energia in Italia

Il mondo dell’elettricità è un mercato affollato, sono infatti numerosi gli operatori che hanno il compito di fornire energia elettrica nelle nostre case e nei nostri edifici. In questo mercato, la competizione è elevata e i servizi offerti dai provider sono sempre più apprezzati dagli utenti.

Come tutti gli anni, anche per questo 2021, Altroconsumo ha svolto un’indagine statistica sui fornitori di energia per valutare quanto i clienti siano soddisfatti, quali dei fornitori rispondono meglio alle esigenze dei clienti e come si comportano quest’ultimi quando il consumatore chiede informazioni o inoltrano un reclamo. L’analisi è stata svolta basandosi sulla valutazione dei contratti e analizzando la documentazione relativa alle condizioni generali di fornitura.

Nel corso degli anni si è osservato che la situazione è notevolmente migliorata, i fornitori riescono a fornire al cliente un buon servizio, anche se si verifica comunque un grande divario tra coloro che sono in cima alla classifica e i provider che più faticano ad ottenere una posizione migliore. I primi quattro provider presenti nella classifica offrono un servizio qualitativamente alto, sotto ogni punto di vista, in particolare nella capacità di assicurare un’ottima qualità dello stesso e quella di offrire le prestazioni ad un bacino d’utenza non inferiore al 90% della popolazione italiana.

Il punteggio medio è stato attribuito alla voce “valutazione del contratto di fornitura” mentre i servizi online ottengono un punteggio maggiore, un segnale positivo, sinonimo del fatto che, il mondo dell’energia diventa sempre più digitale. Basso, è invece il punteggio che viene attribuito sui call center e sulla trasparenza delle bollette.

Un divario significativo tra fornitori che offrono servizi con qualità elevata e quelli che offrono qualità mediocre si riscontra nella gestione dei reclami e delle richieste di informazione da parte dei clienti.

Infatti, dall’inchiesta si evidenzia che negli ultimi 12 mesi, il 12% ha avuto problemi con i fornitori di luce, il problema maggiore riscontrato da un quarto dei casi riguarda le informazioni carenti o scorrette ricevute dai fornitori. In caso di problemi, il 70% dei clienti intervistati dichiara di essere insoddisfatto del modo in cui il fornitore li ha gestiti, mentre solo il 20% ha cambiato fornitore negli ultimi 12 mesi per cercare una convenienza economica maggiore. Chi invece non ha cambiato fornitore, in molti casi, si considera soddisfatto dal proprio provider o al contrario non riesce a trovare una convenienza negli altri fornitori.

Tra i primi quattro fornitori troviamo E.ON, tra i principali operatori presenti in Italia, in grado di offrire le migliori offerte luce presenti sul mercato e allo stesso tempo di assicurare un servizio qualitativamente che si adatta perfettamente alle esigenze dei clienti.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui