Turismo sulla riviera romagnola, Corsini: “Numeri forse migliori del 2019”

BOLOGNA. Sulla riviera romagnola “sarà una stagione di grandi numeri, quando alla fine faremo i conti si arriverà a numeri forse addirittura superiori all’estate 2019”, l’ultima pre-Covid. La previsione è dell’assessore regionale al Turismo Andrea Corsini, che ne ha parlato oggi a Bologna durante la presentazione del Cersaie 2021. L’assessore mostra fiducia anche rispetto alle possibili conseguenze sanitarie della movida nelle località di villeggiatura. “Bisogna rispettare protocolli e linee guida. Ma quest’anno rispetto allo scorso anno- sottolinea Corsini- c’è una differenza sostanziale, ci sono i vaccini. Siamo fiduciosi che tra vaccini, il caldo e il fatto che si trascorra tanto tempo all’aperto potremo passare un’estate tranquilla, mantenendo però la guardia sempre alta”.
Anche il governatore regionale Stefano Bonaccini sottolinea il buon andamento della stagione turistica, al mare ma anche in montagna. “Non si trova un appartamento in affitto neanche a peso d’oro, le vere difficoltà le hanno subite le città d’ arte”, sottolinea Bonaccini. Il quale, a proposito dell’avanzata della variate Delta, ricorda che “di casi ne abbiamo pochi in numeri assoluti in Emilia-Romagna e li stiamo sequenziando uno ad uno”.
L’incidenza è invece del tutto in linea con la media nazionale, poco superiore al 20%.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui