Tumori al seno, tra i primi 5 ospedali c’è il Morgagni Pierantoni di Forlì

FORLÌ. L’ospedale Morgagni Pierantoni è tra i più accreditati per gli interventi del tumore al seno. Lo afferma www.doveecomemicuro.it, portale di public reporting delle strutture sanitarie italiane, che ha realizzato un’indagine sugli ospedali italiani più performanti per numero di interventi per tumore al seno. Nel calcolo sono stati considerati solo quelli che effettuano almeno 5 operazioni annue.

A livello regionale, in Emilia Romagna si riconferma al 1° posto l’Ospedale Bellaria di Bologna, seguito dall’Azienda Ospedaliera – Irccs Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia. Al 3°, c’è il Policlinico di Modena mentre, al 4°, troviamo l’Ospedale Franchini di Santarcangelo di Romagna. Al 5°, infine, c’è l’Ospedale Morgagni e Pierantoni di Forlì (che perde una posizione). «Il volume di attività, secondo quanto dimostrano le evidenze scientifiche, ha un impatto significativo sull’efficacia degli interventi e sull’esito delle cure», spiega Elena Azzolini, medico specialista in Sanità Pubblica e membro del comitato scientifico del sito. Perciò, le autorità ministeriali hanno fissato la soglia minima di 150 interventi annui, per quanto riguarda il carcinoma alla mammella, per valutare la bontà di una struttura.

Nell’ultimo quinquennio, i centri che rispettano lo standard – quelli cioè che eseguono almeno 150 interventi annui – sono cresciuti del 63% (da 84 nel 2012 sono passati a 137 nel 2017). Al contrario, è calato il numero complessivo degli ospedali che eseguono interventi per tumore alla mammella (sempre tenendo conto solo di quelli che effettuano almeno 5 interventi annui): da 559 nel 2012 sono passati a 469 nel 2017 (-16%).
«La direzione è quella giusta, ma la mia aspettativa, nell’interesse dei pazienti, è che gli indicatori individuati per valutare i centri si perfezionino nel tempo e riflettano sempre più fedelmente la qualità delle prestazioni offerte», dice Massimiliano Gennaro.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui