IMOLA. Secondo l’accusa avrebbe truffato l’assicurazione denunciando il falso furto della propria auto che da un’indagine della compagnia chiamata a risarcire il danno risultava invece essere stata venduta. È la contestazione per cui la procura della Repubblica di Treviso ha chiesto il rinvio a giudizio del play dell’Andrea Costa Robert Anthony Fultz il quale, attraverso il proprio legale, l’avvocato Massimiliano Orrù del Foro di Rimini, respinge le accuse ed assicura di essere in grado di dimostrare la propria estraneità alla vicenda. Al cestista il pubblico ministero contesta anche la simulazione di reato.

I dettagli nel Corriere Romagna in edicola

Argomenti:

andrea costa

basket

processo

rischia

truffa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *