Truffa del falso incidente: pensionato riminese consegna 490 euro

Truffa del falso incidente: pensionato riminese consegna 490 euro

RIMINI. Ennesima truffa del falso incidente. Il copione è sempre lo stesso: srtavolta a essere preso di mira è stato un pensionato riminese di 80 anni. I figli lo avevano messo in guardia mille volte, ma quando al citofono una persona si è qualificata come maresciallo e gli ha detto che il figlio aveva causato un incidente e – a causa della mancanza della patente e di cavilli vari – era trattenuto in caserma si è lasciato comprensibilmente prendere dall’emotività e dall’ansia.

Per risolvere la vicenda il papà avrebbe dovuto tirare fuori 5000 euro. Preoccupato, il pensionato ha risposto di non avere con sé la somma, ma il sedicente maresciallo lo ha rassicurato spiegandogli che si sarebbe accontentato di un acconto. L’uomo, che sfortunatamente non è riuscito a contattare nel frattempo il figlio, gli ha consegnato i 490 euro che aveva in casa, e il finto carabiniere se n’è andato. Col passare dei minuti il pensionato ha iniziato ad avere dei dubbi e quando è riuscito a parlare con il figlio ha compreso di essere stato raggirato. Sul posto è intervenuta una Volante della questura: indaga la polizia.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *