Rimini, trovato morto in hotel: era nudo, disposta l’autopsia

Un turista torinese di sessantadue anni è stato trovato morto all’interno di una stanza di un albergo di Miramare attorno alle 18 di lunedì scorso 21 giugno.

È stato uno degli addetti dell’hotel tre stelle a fare la macabra scoperta e ad avvertire le forze dell’ordine. Il turista era completamente nudo e così sul posto è intervenuta la Squadra mobile per un accurato sopralluogo. Il turista piemontese era arrivato in riviera per il fine settimana e non aveva detto quanto si sarebbe trattenuto. Il magistrato di turno, pubblico ministero Davide Ercolani, ha disposto l’autopsia che sarà effettuata presumibilmente oggi da un anatomopatologo di Bologna. Secondo alcune testimonianze il cliente potrebbe avere incontrato o ricevuto la visita di un paio di persone durante il suo breve soggiorno, ma al di là delle cautele necessarie da adottare in situazione del genere, niente finora lascia pensare all’intervento di altre persone nella morte. L’ipotesi più probabile è che sia stata naturale. Il medico-legale parla di arresto di cardiaco: nel corso della prima ispezione cadaverica non sono emersi segni di violenza. Una vecchia cicatrice è invece l’indizio di un intervento al cuore, dei farmaci trovati nella stanza fanno presumere che l’uomo avesse problemi cardiaci. A Torino, da quanto si è appreso, viveva con la madre: si era preso qualche giorno di vacanza. Non è escluso che il caldo possa avere avuto un ruolo nella tragedia, probabilmente si era liberato dei vestiti per sfuggire all’afa.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui