Trova un intruso che dorme nel divano della casa sfitta di Pinarella di Cervia

Sorpreso a dormire nel divano di un appartamento sfitto, ha tentato di scappare quando i carabinieri lo hanno svegliato, aggredendoli. Inevitabile l’arresto per resistenza nei confronti di Luca Zindato, 33enne originario di Milano e già noto alle forze dell’ordine. I militari della Compagnia di Cervia-Milano Marittima, lo hanno bloccato giovedì, entrando in un immobile di Pinarella, informati da un’agenzia immobiliare che aveva notato l’effrazione. In effetti, l’uomo aveva usato un cacciavite lungo 30 centimetri per forzare una delle tapparelle e introdursi illegalmente nell’appartamento. Quando la pattuglia ha tentato di portarlo in caserma per l’identificazione (il 33enne aveva inizialmente fornito false generalità), lui ha reagito con una gomitata, facendo cadere uno dei carabinieri, per poi colpirlo con un calcio (10 i giorni di prognosi riportati dal militare). Bloccato, è stato perquisito, trovando anche un migliaio di euro in contanti, che lui ha dichiarato servirgli per saziare la sua ludopatia. Ieri mattina è infine comparso davanti al giudice Federica Lipovscek e al vice procuratore onorario Adolfo Fabiani. Il legale, Massimo Pleiadi, ha chiesto i termini a difesa, ottenendo il rinvio del processo. Nell’attesa, il giudice, alla luce del pericolo di reiterazione, ha convalidato l’arresto e disposto la custodia cautelare in carcere.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui