Trivelle: l’Imu sulle piattaforme spetta anche a Rimini e Bellaria

Ci sono anche Rimini e Bellaria-Igea marina, oltre a Cesenatico e Gatteo in provincia di Forlì-Cesena e Ravenna, tra i Comuni romagnoli ai quali spetta l’imposta immobiliare sulle piattaforme marine. Il provvedimento è stato “fortemente voluto dal Movimento 5 stelle” e per Rimini, precisa il parlamentare Marco Croatti, sono sette le piattaforme marine interessate, una per Bellaria. Nel testo del relativo decreto del ministero dell’Economia, viene specificato cosa si intende per piattaforma marina; i criteri utilizzati per l’individuazione degli Enti locali a cui spetta il gettito, inclusi quelli in cui si trovano terminali di rigassificazione di gas naturale; le modalità di attribuzione dell’imposta. Per gli anni 2020 e 2021, le aziende che hanno già versato il tributo devono trasmettere al ministero entro 30 giorni la base imponibile e la cifra pagata per ciascuna infrastruttura. Cifra che è stata raccolta dal ministero dell’Interno. In seguito, entro altri 30 giorni, sarà lo stesso dicastero dell’Economia a comunicare ai singoli Comuni quanto incasseranno. A decorrere dal 2022 invece il versamento avverrà direttamente allo Stato e agli Enti locali interessati tramite modello F24. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui