Tredozio in lutto per Lorenzo: “Era un ragazzo d’oro”

«Lorenzo era un ragazzino un po’ timido, introverso, ma sempre disponibile e pronto a dare una mano quando si organizzava qualcosa. Era attivo nel volontariato così come la sua famiglia, è una tragedia che ha colpito tutto il paese. Per questo abbiamo subito deciso di annullare la Sagra e il palio dell’uovo». Il presidente della Proloco di Tredozio, Matteo Bendoni è affranto, come tutti i suoi concittadini per la morte del sedicenne Lorenzo Dotti, il giovane studente dell’Itip di Faenza vittima di un terribile incidente stradale avvenuto venerdì pomeriggio lungo la strada provinciale del Tramazzo, mentre era in sella al suo motorino. «Lorenzo e la sua famiglia sono sempre stati presenti e attivi nel volontariato e nella vita del paese», aggiunge Bendoni.

Trauma per la comunità

Tredozio è una piccola realtà dove tutti si conoscono e la morte di Lorenzo è stato un trauma per tutti. La madre, Monia, è maestra in una scuola elementare, mentre il papà, Romano, ha un’azienda agricola. Lorenzo lascia anche una sorella più grande, Giulia. «È una tragedia grandissima, Lorenzo non aveva ancora 16 anni, era giovanissimo – afferma la sindaca Simona Vietina – era un bravo ragazzino, rispettoso, in gamba e tranquillo, sempre presente anche nelle associazioni e nella vita di comunità. Sono tutti così i giovani nel nostro paese, noi abbiamo le associazioni più vive e attive di tutti gli altri territori. Lorenzo era anche nella Proloco, faceva servizio quando c’era bisogno. Frequentava il secondo anno all’Iti a Faenza».

Lorenzo Dotti avrebbe partecipato anche alla Sagra dell’uovo come volontario e senza di lui il paese ha deciso di non festeggiare più nulla. «Non è possibile fare una festa quando una delle nostre famiglie ha subito un lutto così grave – ribadisce la sindaca Vietina – nel paese ci si conosce tutti era giusto così. La Sagra dell’uovo salta e non sarà recuperata. Non possiamo assolutamente neanche pensare di festeggiare. Siamo 1.100 cittadini in paese e la comunità quando ci sono i problemi si stringe intorno alle persone, nel nostro territorio si vive bene e qui, grazie a Dio, contanto ancora i sentimenti. Nessuno ha voglia di mettersi a fare balli, canti o giochi». Tutto il paese dunque si stringe intorno alla famiglia di Lorenzo Dotti e rinuncia alla sagra in segno di rispetto e vicinanza. Non c’è stato nessun dubbio, la festa è stata subito annullata appena appresa la notizia.

Il dolore nella scuola

Anche all’Itip Bucci di Faenza, dove Lorenzo Dotti frequentava la seconda D, la notizia ha sconvolto insegnanti e compagni. «È stata una notizia terribile – afferma la dirigente scolastica Gabriella Gardini – accolta dai compagni e dagli insegnanti con grande sofferenza. Quando l’insegnante di religione lo detto in classe, molti compagni di Lorenzo hanno pianto. Dotti era un bravo ragazzino, svolgeva tante attività e aveva molti interessi».

La scuola ha postato una messaggio di condoglianze su facebook a nome di insegnanti e studenti: «Ci uniamo al dolore della famiglia e della piccola comunità di Tredozio per la prematura perdita dell’alunno Lorenzo Dotti Classe 2^D».

I funerali del sedicenne Lorenzo Dotti saranno fissati i prossimi giorni. La famiglia è in attesa del nulla osta della Procura per svolgere il rito funebre poiché il corpo è ancora a disposizione della magistratura. È probabile che l’Amministrazione decida di proclamare il lutto cittadino in quella giornata.

Sulla dinamica dell’incidente stanno indagando i carabinieri, il ragazzo mentre era in sella al suo motorino si è scontrato con un trattore mentre percorreva la via provinciale Tramazzo, in località Ottignana. Forse per un sorpasso non completato o una distrazione. Per far luce su quanto accaduto gli uomini dell’Arma ascolteranno il conducente del trattore, un 35enne di Modigliana, che nel momento dell’incidente era sul trattore impegnato nella raccolta di legname.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui