RAVENNA – Start Romagna conferma il Navetto Mare per l’estate, ovvero l’autobus che dal parcheggio scambiatore porta i turisti a Marina di Ravenna e a Punta Marina. Il gruppo di lavoro provinciale sulla mobilità – scrive in una nota l’amministrazione – ha già avviato una riflessione condivisa sui servizi estivi volti a garantire piena funzionalità del trasporto pubblico urbano ed extraurbano. In particolare il mantenimento, e in caso di necessità il rafforzamento, dei collegamenti per il mare. “Il servizio del Navetto Mare di collegamento con il parcheggio scambiatore di via Trieste si attiverà progressivamente in relazione alle esigenze date dalla progressiva riapertura delle attività e dell’uso stesso del parcheggio scambiatore”. Solitamente il bus Navetto inizia il suo servizio il 25 aprile.

Inoltre l servizio urbano e quello extraurbano si conformano fino al 6 giugno agli orari e agli standard del servizio invernale feriale e festivo non scolastico, garantendo al contempo l’applicazione di tutte le disposizioni di sicurezza per i lavoratori e gli utenti previste dai DPCM e dai protocolli allegati che riguardano sia le aziende di trasporto che i passeggeri: utilizzo della mascherina, acquisto a terra del biglietto, numero di posti contingentati a seconda della tipologia di autobus, sanificazione quotidiana dei mezzi.

E’ garantito anche il servizio del traghetto tra Porto Corsini e Marina di Ravenna che opera dalle 5 a mezzanotte e mezza  che si adatterà alle esigenze di progressiva apertura delle attività in coincidenza con l’ avvio della stagione turistica. Si precisa che per l’accesso al traghetto, pedoni e ciclisti, dovranno utilizzare obbligatoriamente la mascherina proprio come avviene per gli autobus e che il biglietto va acquistato a terra utilizzando le emettitrici automatiche.

Una verifica è stata fatta anche nei confronti degli utenti abituali con disabilità e non sono state riscontrate criticità. Un’attenzione che prosegue costantemente per offrire un servizio adeguato. Le persone interessate possono rivolgersi a Start per informazioni e comunicazioni e avere risposte e soluzioni.

Inoltre, si intende anche definire alcune proposte concrete, in stretto collegamento con la Regione Emilia-Romagna, per valorizzare e favorire l’uso della bicicletta che già costituisce una positiva peculiarità del nostro territorio.

Infine nei mesi di maggio e giugno è prevista la definizione degli standard necessari per assicurare la piena funzionalità, in condizioni di assoluta sicurezza, del trasporto pubblico urbano ed extraurbano. Dal 7 giugno verranno attivati gli standard di servizio per il trasporto estivo fino alla riapertura delle scuole prevista a settembre.

Argomenti:

ravenna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *