Trasporta sostanze infiammabili in E45 con estintori scaduti: camionista nei guai

Sabato notte una pattuglia della polizia stradale della sottosezione di Bagno di Romagna ha fermato una 38enne in E45 all’altezza di San Vittore (Cesena). Lei aveva un forte alito vinoso e l’etilometro ha confermato i sospetti dei poliziotti: il tasso alcolemico infatti era quasi il doppio del consentito.

Per la donna sorpresa alla guida in stato di ebbrezza è scattato il ritiro della patente, mentre la macchina è stata affidata alla figlia che viaggiava con lei, risultata perfettamente sobria.

Sempre in E45, nei pressi di Sarsina, un camionista 53enne si è visto contestare infrazioni per quasi 1.000 euro: stava trasportando oltre 20 litri di sostanze altamente infiammabili, per le quali la normativa di settore prevede particolari accortezze, come ad esempio avere estintori al seguito. Lui ne era munito, ma la verifica periodica di revisione era scaduta da un pezzo, e inoltre non aveva con sé la torcia elettrica necessaria per questo tipo di trasporti. L’uomo, peraltro sorpreso alla guida anche mentre era preso a smanettare sullo smartphone invece di concentrarsi solo sulla strada, rischia ora la sospensione della patente (subito ritirata per l’invio in Prefettura) da 2 a 6 mesi; il taglio di 12 punti per le infrazioni commesse, invece, è già scattato.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui