Trading online: sempre più utenti investono in borsa con le app

Non accenna a rallentare la corsa degli utenti verso le app di investimento, per gestire i propri risparmi: se da un lato la volatilità dei mercati ha attirato l’attenzione di nuovi risparmiatori, dall’altro la possibilità di avere la consolle di controllo del proprio portafoglio nel palmo della mano e di gestire l’operatività con semplici gesti han rafforzato ancora di più questa tendenza. Il trend, già in forte ascesa, negli ultimi mesi si è dunque ulteriormente consolidato, spingendo i broker a organizzarsi per proporre il prodotto migliore.

Di conseguenza, che sia per investimenti di lungo periodo o per cultori del trading on line, la disponibilità di applicazioni che erogano tali servizi, è oggi estremamente variegata; di conseguenza, è bene essere sufficientemente informati sulle caratteristiche delle società con cui ci si andrà a interfacciare, per evitare intoppi, disservizi o spiacevoli sorprese.

È per questo che Finaria.it, portale di informazione finanziaria, ha esaminato le migliori app per investire in borsa, così da fornire ai diversi risparmiatori le giuste conoscenze per imparare a selezionare i servizi più vantaggiosi del momento.

L’app di Libertex per operare con piccoli importi

Libertex è un broker di trading operativo da più di 20 anni, che oggi conta più di 2 milioni di clienti, dislocati in 110 diversi paesi.

La lunga esperienza ha permesso all’intermediario di sviluppare un’applicazione molto funzionale, attraverso cui negoziare più di 200 asset sui vari segmenti disponibili a livello globale.

Il versamento iniziale di poche decine di euro la rende inoltre molto apprezzata fra gli utenti che vogliano lanciarsi nel mondo degli investimenti, anche con piccoli importi, senza precludersi un valido supporto tecnologico.

L’app di eToro per il copy trading

Tra le app di trading più gettonate del momento spicca senza dubbio quella di eToro, la app per dispositivi mobili rilasciata dall’ormai celebre broker israeliano, ora anche quotata in Borsa grazie all’unione con Fintech Acquisition Corp.

Effettuando un versamento iniziale di appena 200 euro è possibile aprire un conto di trading che non prevede costi di mantenimento, mentre la piattaforma, che presenta le medesime caratteristiche della web release, permette visualizzare i grafici e gestire gli ordini con estrema semplicità.

Inoltre, è possibile utilizzare la versione demo per esercitarsi con fondi virtuali anche da mobile, tuttavia il fiore all’occhiello della società rimane il copy trading: il social network di condivisione strategie operative, che permette anche ai neofiti di iniziare a tradare sfruttando il know how di trader più esperti.

Capital.com: l’app dagli spread ridotti

Tra le migliori app di trading del momento spicca anche Capital.com, un broker molto affidabile che eroga i propri servizi con le licenze dei più importanti organi di vigilanza nei vari distretti finanziari.

Utilizzando la sua app, l’investitore ha a disposizione un catalogo di asset class ben assortito su cui poter negoziare; tuttavia, a fare di Capital.com uno degli intermediari più apprezzati fra i trader a livello globale sono gli spread molto contenuti applicati sui vari sottostanti, la velocità di esecuzione ordini e l’assenza di spese per la gestione del conto e di commissioni di negoziazione.

ForexTb: l’app ideale per la formazione

ForexTb è una società che nel corso del tempo ha fatto della formazione il suo punto di forza.

Infatti, attraverso la App dedicata, l’investitore può ottenere il rilascio di una piattaforma dimostrativa con un plafond di ben 100.000,00 euro, per iniziare a muovere i primi passi in mondo del trading senza rischiare capitali reali.

Naturalmente, anche in ambiente mobile è disponibile un’ampia sezione dedicata alla formazione: i clienti, in forma gratuita, possono fruire di webinar organizzati da trader esperti e consultare ebook che approfondiscono varie strategie sui mercati finanziari.

Avatrade: l’app per negoziare su oltre 600 titoli azionari

L’attenzione degli investitori si concentra anche su Avatrade, certamente non ultimo per importanza.

Anche questo broker vanta un’esperienza operativa ultra-decennale, che ha permesso alla società di ottenere, nel tempo, numerosi riconoscimenti. In particolare, attraverso la sua app, l’intermediario mette a disposizione dei clienti il proprio background per negoziare su quasi tutto il panorama di asset globali.

Una sua importante peculiarità, infatti, è la dotazione di oltre 600 titoli azionari, tradabili attraverso CFD.

Inoltre, in tutti gli orari di mercato aperto, è possibile richiedere il servizio di assistenza multilingua, disponibile in live chat per accompagnare gli utenti sia nell’operatività quotidiana sia nella formazione inerente alle varie funzionalità offerte dal broker.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui