Torna “Al Meni”, la festa della grande cucina

Sono attesi 24 talenti della cucina, fra cooking show e piatti stellati, per “una grande festa del gusto”. I migliori prodotti del territorio sfileranno nei banchi del mercato sul lungomare, mentre street food gourmet incontreranno laboratori, artigiani, contadini, pescatori e vignaioli, per “un salone a cielo aperto dedicato al cibo in tutte le sue forme”. E torna il pic-nic stellato nel giardino del Grand Hotel. Sono gli ingredienti a Rimini di Al Meni 2022, il circo dei sapori ideato dal super chef modenese Massimo Bottura, che avrà come tema “il Mediterraneo” e che si terrà il 18 e al 19 giugno nella collocazione tradizionale vista mare di piazzale Fellini. E Al Meni ospiterà quest’anno People for Ukraine, l’associazione benefica a supporto del popolo ucraino: nata dall’incontro fra cittadini ucraini residenti nel riminese, raccoglierà fondi per sostenere l’acquisto di un’ambulanza. Nel programma dei cooking show ci sarà anche un importante chef dell’Ucraina, Mirali Dilbazi, fra i più noti in patria e ora “prestato” a Berlino. E arrivano in generale “parecchie conferme e altrettante novità” per il festival che richiama nel suo titolo una poesia di Tonino Guerra, segnalano oggi gli organizzatori insieme a CheftoChef emiliaromagnacuochi, Rimini Street Food, Slow Food Emilia-Romagna e Comune di Rimini. Sul lungomare, tra l’altro, sfilerà il Mercato dei produttori di eccellenza e, nel parco Fellini, gli artigiani di Matrioska si daranno appuntamento per presentare il meglio della loro creatività fatta rigorosamente ‘a mano’. Attorno al Circo 8 e mezzo ci saranno speciali punti street food gourmet, mentre la postazione dello chef Alberto Faccani coordinerà le mani dei cuochi di CheftoChef emiliaromagnacuochi alle prese con la cucina da strada, come gli chef di Francescana, Franceschetta, Omar Casali (Marè) e Riccardo Agostini (Il Piastrino).

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui