Tiro a segno, tre podi ravennati ai Nazionali Juniores: Margherita Segurini oro nella categoria P10

Proseguono senza soluzione di continuità gli impegni sportivi per la Sezione di Tiro a Segno di Ravenna, che nell’ultimo week-end ha partecipato alle Finali dei Campionati Italiani Juniores, Ragazzi e Allievi tenutisi a Milano. La compagine ravennate, sotto la guida dei tecnici Sergio Tagliaferri per le pistole e Giampaolo Zattoni per le carabine (quest’ultimo componente anche dello staff Tecnico Nazionale), già nella giornata inaugurale ha conquistato l’argento nella specialità C10 3P Allievi con Margherita Segurini, che dopo un avvio di gara sottotono e carico di tensione, ha saputo progredire in un crescendo che l’ha portata sul podio, facendo ben sperare per la gara del giorno successivo nella specialità C10.

Nella seconda giornata in P10 juniores donne, Michelangela Zannoni si regala il record personale con il punteggio di 554/600, con l’unico rammarico di non aver potuto accedere alla finale assoluta per le mouche (ovvero il conteggio dei 10). L’altra atleta ravennate, Giulia Ceccarello, ha dovuto fare i conti con una prestazione di giornata non esaltante, affrontata comunque con grinta e decisione.

I ritmi sono stati serrati e subito dopo la P10 JD è stato il turno della specialità C10 Ragazzi, dove Greta Sophie Smorta ha fatto segnare il suo record personale al suo esordio in una finale nazionale. A seguire la specialtà C10 allievi con i tre componenti della squadra Margherita Segurini, Matteo Masotti, Federico Staccioli (anche questi ultimi due alla loro prima esperienza nazionale). La gara, combattuta sin dalle fasi iniziali, ha visto Margherita allungare nel finale sulle dirette concorrenti, stabilendo il proprio primato personale, che le ha permesso di salire sul podio più alto conquistando il titolo di Campionessa Italiana di categoria e la relativa medaglia d’oro. Matteo ha saputo reggere bene l’impegno agonistico nelle prime battute lasciando poi per strada qualche punto di troppo, piazzandosi al 14° posto. Con la prestazione dell’indomabile ma tenace Federico la squadra Allievi di Ravenna si è classificata in quinta posizione.

Nella terza giornata di gara nella P10 Juniores Uomini Giovanni Riccardi, ha concluso la sua prestazione a metà classifica, un po’ al di sotto delle sue reali possibilità. In contemporanea il programma prevedeva la specialità Psp 25 metri (Pistola Sportiva) che ha visto tornare in pedana Michelangela Zannoni. La prova consiste in una prima sessione di tiro mirato e una seconda di tiro celere: e la tiratrice non ha tardato a dare un’ottima dimostrazione delle proprie capacità, riuscendo a ottenere l’accesso alla finale per l’assegnazione del titolo Assoluto Nazionale con un ottimo sesto posto. Il piazzamento di qualifica le è valso comunque il terzo posto di categoria e la medaglia di bronzo.

Con questa prestazione si è conclusa l’esperienza a Milano dove i giovani atleti, per la maggior parte esordienti, si sono comportati in modo esemplare. In questo contesto è doveroso ricordare Sofia Ceccarello (al rientro dopo l’esperienza alle scorse Olimpiadi di Tokyo 2020) nata agonisticamente presso la Sezione di Ravenna, ora componente della Squadra Nazionale e delle Fiamme Oro, che nelle specialità di carabina ha conquistato in tutte e tre le gare in cui ha partecipato il gradino più alto del podio, stabilendo contestualmente il nuovo record italiano di finale nella C10. “Il Consiglio Direttivo della Sezione del Tiro a Segno di Ravenna – commenta il presidente, Ivo Angelini – plaude a tutti gli atleti e ai tecnici Giampaolo Zattoni, Sergio Tagliaferri e Rita Bagnara per le emozioni che ci hanno e si sono regalati”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui