BELLARIA.  Raffaella Carrà è “La popstar italiana che ha insegnato all’Europa la gioia del sesso”. Con queste parole il quotidiano britannico The Guardian  rende omaggio alla nostra “Raffa” nazionale, al suo caschetto biondo, ai suoi balletti e alle sue eterne canzoni. Talento unico, l’artista nata a Bologna ma bellariese d’adozione, ha influenzato la musica italiana, la cultura pop ed è diventata, nel tempo, anche un’icona gay mondiale. L'”incoronazione” arriva in occasione dell’uscita del musical “Explota Explota!“, nel quale le canzoni della nostra celebre bionda fanno da filo conduttore. All’interprete di Tuca Tuca e A far l’amore comincia tu  il Guardian  dedica un ritratto che ne ripercorre la brillante carriera, soffermandosi in particolare sui varietà televisivi degli anni Settanta, dove fece scalpore mostrando al pubblico l’ombelico e lanciando canzoni come Tanti auguri che col tempo è “diventata un inno al sesso e alla sessualità”. Un successo che è andato ben oltre il piccolo schermo tricolore: “Oltre a diventare una delle personalità più conosciute nella sua nativa Italia – continua l’articolo – ha fatto scalpore nel mondo di lingua spagnola del XX secolo. Dove la Svezia aveva gli Abba, l’Italia aveva Carrà, che ha venduto milioni di dischi in tutta Europa”.  

Argomenti:

gioia del sesso

Raffaella Carrà

the guardian

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *