Tesserini per i funghi: la raccolta solo nella propria Unione

A differenza di quanto avveniva negli anni passati quest’anno con il tesserino per la raccolta dei funghi emesso dall’Unione dei Comuni Valle Savio non si possono raccogliere funghi nei territori degli altri Comuni della Provincia e viceversa chi possiede un tesserino delle altre Unioni dei Comuni non può automaticamente raccogliere funghi anche nei territori della Valle del Savio. Il prezzo però è sempre rimasto quello dello scorso anno, quando si aveva diritto alla raccolta su territori più ampi.

La questione è emersa nel corso del consiglio dell’Unione dei Comuni di fine aprile, col consigliere Enzo Montalti della minoranza di centrosinistra di Bagno di Romagna che ha sollevato il tema riportando le lamentele degli appassionati raccoglitori.

«È così perché è scaduta la convenzione che vigeva tra diverse Unioni dei Comuni per il rilascio di un unico tesserino», ha comunicato il presidente dell’Unione e sindaco di Cesena Enzo Lattuca. Ha confermato questa situazione, dovuta al mancato rinnovo della convenzione tra Unione Valle Savio, Unione Romagna Forlivese e Unione Rubicone e Mare, il sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini. «La convenzione aveva il lato positivo di permettere l’acquisto di un unico tesserino nel territorio delle tre Unioni – ha spiegato Baccini – ma aveva risvolti estremamente negativi per i Comuni in cui la raccolta si concentra. Sostanzialmente i Comuni dell’Alta Valle del Savio vedevano in certi casi preso d’assalto il territorio senza un corrispondente introito di risorse da reinvestire per esempio nella manutenzione dei sentieri».

Questa situazione per cui chiunque avesse acquistato un tesserino sul territorio provinciale poteva andare nei posti più appetibili ha creato qualche “squilibrio”. «Non si è giunti a un accordo per la ripartizione percentuale delle risorse – ha proseguito Baccini – ma ci siamo attivati con le altre Unioni per ripartire il prossimo anno».Va ricordato inoltre che per la raccolta in aree del Parco nazionale delle Foreste Casentinesi, in qualsiasi Comune si trovino, occorre acquistare la specifica autorizzazione del Parco o versare una quota integrativa se si possiede già un tesserino della propria Unione.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui