“Terre di Predappio Scrambler”: week-end a tutto gas

Dopo il successo della Mototagliatella tornano di scena le moto domani e domenica con il trofeo “Terre di Predappio Scrambler”, patrocinato dalla Federazione Motociclistica italiana, con l’organizzazione del Motoclub Predappio. Si riaccendono dunque i motori per i protagonisti del trofeo nazionale dedicato alle moto tassellate scrambler e maxienduro che sta raccogliendo sempre più consensi tra gli appassionati ed attrae nuovi partecipanti grazie alla sua formula di gara semplice ben miscelata con la componente turistica.

Il debutto

Ancora una volta affiancati, piloti esperti e turisti fuoristradisti si schiereranno sulla linea di partenza del trofeo: ad iscrizioni chiuse ieri, è confermato un numero di adesioni in costante crescita, e tra gli iscritti si contano assoluti debuttanti e nomi ben noti del fuoristrada, insieme per un divertimento garantito anche dagli eventi collaterali programmati come consuetudine per ogni appuntamento della stagione. «È la prima volta che questa gara approda a Predappio – spiega Giorgio Biserni del Motoclub – e per noi rappresenta motivo di soddisfazione ed orgoglio. Ancora una volta il fulcro sarà piazza Garibaldi da dove partiranno le moto, due alla volte, per effettuare le prove speciali cronometrate nella zona dell’ex Vivaio, con il paddock al Foro Boario; quindi ci sarà un trasferimento di 50 chilometri lungo un percorso che sarà ripetuto due volte che da Tontola sale a Porcentico quindi scende nella valle del Bidente a Galeata per poi rientrare a Predappio dalle valle del Vento nei pressi di Meldola. Sabato sera musica e stand in piazza Garibaldi mentre a coadiuvarci nella realizzazione dei due tratti cronometrati arriverà il pluricampione italiano dell’enduro Giovanni Sala».

I nomi noti

Tra i piloti al via tre reduci dalla Dakar, Fabio Mauri, Francesco Catanese su Yamaha Tenerè 700 e l’intramontabile Franco Picco, 66 anni, su Caballero Fantic 500. Diverse le categorie al via fra le quali spicca proprio il presidente del Moto Club organizzatore della kermesse, Giorgio Biserni nella classe Scrambler Heavy che ha vinto le prime prove il “Maiella Scrambler” disputato in provincia di Chieti, inseguito, in classifica, da Franco Picco.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui