Tentata violenza sessuale a Rimini: fermato il presunto autore

È stato fermato dalla Polizia di Rimini il presunto autore di un tentativo di violenza sessuale avvenuto nel pomeriggio dell’1 maggio scorso al parco Marecchia. Si tratta di un cittadino somalo di 27 anni, sottoposto a fermo mercoledì scorso, 11 maggio, ora nella casa circondariale di Rimini a disposizione dell’Autorità giudiziaria in attesa del giudizio di convalida. I fatti risalgono al giorno della Festa dei lavoratori: la vittima stava facendo jogging, quando è stata sorpresa alle spalle da uno sconosciuto, che le ha tappato la bocca e bloccata cingendole con forza l’addome. La donna ha tentato di divincolarsi, ma l’uomo l’ha scaraventata violentemente al suolo tentando poi di sfilarle i pantaloni. Fallito il tentativo per la resistenza opposta, nonostante le invocazioni di aiuto della vittima, l’uomo ha iniziato a masturbarsi dinanzi a lei e in quel momento sono intervenuti due passanti, uno dei quali ha immediatamente allertato il numero d’emergenza. Il somalo si è dato alla fuga non prima però di tentare, anche in questo caso senza successo, di impossessarsi della bici dell’altro passante, anche lui scaraventato in terra, con relative escoriazioni a gambe e braccia. Le ricerche del bruto sono proseguite sino ai giorni scorsi quando il 27enne è stato controllato da una volante, in ragione proprio della sua estrema somiglianza con l’autore dell’aggressione dell’1 maggio. Mostrata la sua foto alla donna e al passante, entrambi lo hanno riconosciuto e l’indagato è stato sottoposto a fermo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui