Tennis, Savini e Ranieri vincono l’Under 14 del “Joma Next Gen”

Si susseguono le finali sui campi del Tennis Villa Carpena per il “Joma Next Gen” Under 10-12-14, maschile e femminile. Nell’Under 14 femminile si registra il successo di Maria Vittoria Ranieri in finale su Maria Silvia Marasca, nell’Under 14 maschile vince Beniamino Savini (Tc Ippodromo) in finale su Riccardo Colombi.
Nell’Under 12 femminile, semifinali: Camilla Fabbri (n.1)-Sofia Baldani 6-3, 6-0, Vittoria Magnani (n.2)-Emma Lanzoni (n.3) 2-6, 6-1, 10-8.
Under 12 maschile semifinali: Sebastiano Mantovani (n.1)-Diego Tarlazzi (n.5) 7-6 (6), 6-1, Daniele Longo (n.2)-Riccardo Pretolani (n.3) 6-4, 7-6 (2).
Nell’Under 14 maschile successo di Beniamino Savini. Il portacolori del Tc Ippodromo, allievo di Tennissimo, ha battuto in finale 6-3, 6-4 Riccardo Colombi (Ct Gambettola). Under 14 maschile semifinali: Beniamino Savini (n.1)-Tommaso Capanni (n.5) 6-4, 3-6, 10-8, Riccardo Colombi (n.7)-Enea Vinetti (n.3) 6-4. 6-0.
Nell’Under 14 femminile vittoria come detto per Maria Vittoria Ranieri (Ct Massa Lombarda), allieva della Ravenna Tennis Academy, che in finale ha battuto 6-1, 6-4 Maria Silvia Marasca. Semifinali: Maria Silvia Marasca-Camilla Fabbri 6-2, 6-0, Maria Vittoria Ranieri-Sofia Cadar (n.2) 6-3, 6-3.
Nell’Under 10 maschile successo di Noè Baldini (Ct Zavaglia), allievo della Ravenna Tennis Academy, su Mattia Vincenzi (Ct Cervia) per 6-4, 6-4.
Under 10 maschile, semifinali: Mattia Vincenzi-Cesare Biondi 2-6, 3-1 e ritiro, Noè Baldini-Leonardo Satta 2-6, 6-4, 10-8.
Nell’Under 10 femminile successo di Ilinka Cilibic, al quarto trionfo stagionale dopo il Torneo delle Viole, Bagnacavallo ed il Junior Next Gen di Verona. La portacolori del Ct Massa ha battuto in finale 6-4, 6-2 Virginia Arduini (Tc Riccione).
Under 10 femminile, semifinali: Ilinka Cilibic-Sofia Muccinelli 6-1, 6-2, Virginia Arduini-Sofia Foggia 6-1, 6-3.
Il giudice di gara è Loredana Amadori, direttore di gara Alberto Casadei.
Intanto si avvicina un altro grande appuntamento con il tennis internazionale a Forlì: sulla terra battuta del Tc Villa Carpena andrà in scena un super Challenger Atp 125, con un montepremi di 135.000 euro, dal 30 maggio al 5 giugno prossimo, con la novità delle sessioni serali nel programma. Si tratta del Challenger Atp più importante d’Europa (e terzo al mondo) nei primi sei mesi del calendario 2022. Dunque torna Forlì, la Tennis City d’Europa. E questa volta all’aperto, su terra battuta. Si giocherà da lunedì 30 maggio a domenica 5 giugno (il 29 e il 30 le qualificazioni). Si tratta del sesto torneo challenger del 2022 (il Città di Forlì 6), nella città romagnola, un record assoluto in Europa, ideato e organizzato dalla Nen Events di Cosimo Napolitano e Vincenzo Nicolella, che avevano già dato vita ai cinque tornei indoor di inizio anno (tre a gennaio e due a febbraio), disputati comunque sulle superfici indoor del Tennis Villa Carpena. Sarà un evento speciale, con una partecipazione internazionale di altissimo livello, considerando che il torneo si disputerà nella seconda settimana del Roland Garros di Parigi e quindi, potrà ospitare tutti i tennisti che saranno eliminati nei primi turni nell’Open di Francia, prima prova del Grande Slam. Una data di assoluto prestigio, una manifestazione che coinvolgerà tutta Forlì e la regione Emilia Romagna, con centinaia di ospiti in città, tra giocatori, coach, manager, media e appassionati di tennis e che presenterà la novità delle sessioni serali, ulteriore occasione per offrire grande spettacolo tennistico al Villa Carpena. “Sarà il primo torneo di così alto livello nella storia tennistica della città di Forlì”, ha sottolineato Cosimo Napolitano. L’evento romagnolo sarà anche il primo torneo Challenger Atp 125 del 2022 in Italia (dall’inizio della stagione a fine maggio 13 appuntamenti in calendario sul territorio nazionale, tutti di livello inferiore), ma anche l’evento challenger con più alto montepremi in Europa, e il terzo al mondo, nei primi sei mesi dell’anno e con un calendario di ben 88 Challenger Atp. E’ un dato di prestigio assoluto, che colloca Forlì ancora una volta nell’elite del tennis internazionale che conta.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui