Tennis, Massa Lombarda vuole essere protagonista in A1

Tennis, Massa Lombarda vuole essere protagonista in A1

Domenica parte il campionato nazionale di serie A1 di tennis, che vede la squadra di Massa Lombarda come unica rappresentante dell’Emilia Romagna. Il Circolo Tennis Massa Lombarda sarà impegnato alle 10 in trasferta contro il Park Tennis Club di Genova. La stagione è stata presentata in conferenza stampa nei locali del Circolo Tennis Massa Lombarda alla presenza del sindaco di Massa Lombarda Daniele Bassi, del presidente del Ct Massa Lombarda Fulvio Campomori, della famiglia Pagani, titolare dell’azienda Oremplast (partner del progetto sportivo del circolo) e del capitano della squadra Michele Montalbini.
Tra le novità della nuova stagione sportiva del Circolo Tennis Massa Lombarda c’è un nuovo progetto dedicato al tennis in carrozzina. La Oremplast Tennis Arena di Massa Lombarda ha infatti l’obiettivo di ospitare prossimamente tornei dedicati a questa disciplina. Il primo appuntamento è per il 10 novembre con uno stage di tennis in carrozzina, che ospiterà sedici atleti che si sfideranno nelle competizioni di singolo e doppio. In questa esperienza sono stati coinvolti Gianluca Vignali della Federazione Italiana Tennis e Matteo Versari, responsabile del tennis in carrozzina Emilia Romagna. “Credo che l’Amministrazione comunale debba saper valorizzare gli esempi virtuosi nello sport e il Ct Massa Lombarda è uno di questi – ha dichiarato Daniele Bassi -. Si tratta di una squadra che lavora sui giovani e per i giovani e che con questo nuovo progetto di tennis in carrozzina vuole coinvolgere nello sport anche chi è meno fortunato. Massa Lombarda ha diverse eccellenze sportive, tra queste c’è sicuramente il tennis che milita nel massimo campionato. Questa realtà deve essere un esempio anche per altre società sportive e in questo l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna avendo istituito la delega alla Promozione della pratica sportiva, che ricopro, rappresenta questo interesse a valorizzare le eccellenze in ambito sportivo. Ringrazio tutti coloro che si impegnano per questo progetto, come la Fondazione Cassa di
Risparmio e Banca del Monte di Lugo con il suo presidente Raffaele Clò che ha dato disponibilità a sostenere questa avventura anche attraverso Crédit Agricole Italiano”.
“Per il Circolo Tennis è il quarto anno di partecipazione al campionato A1 – ha spiegato Fulvio Campomori -. In questi anni abbiamo scelto di investire sui giovani. La nostra rosa, che comprende otto giocatori, ha infatti un’età media di 18 anni e comprende due ragazzi di 15 anni. Questo lavoro sui giovani ci sta dando già dei frutti perché i nostri ragazzi del vivaio stanno migliorando i loro risultati. Una novità importante di quest’anno è lo stage di tennis in carrozzina, una nuova esperienza sui cui vogliamo investire per riuscire ad ospitare in futuro un appuntamento ufficiale. Si tratta infatti di manifestazioni non molto diffuse a livello nazionale. In Italia ne esistono solo quattro e nessuna nella nostra regione”.
“La nostra è una squadra molto giovane e ma anche molto unita, una squadra vera, insomma – ha aggiunto Michele Montalbini -. Credo sia importante guardare al percorso che la squadra ha fatto in questi anni, riuscendo a conquistare la seria A quattro anni fa. Questo percorso è frutto delle scelte di una società che ha voluto investire sui giovani”.
“La nostra famiglia ha deciso di dare il proprio contributo perché pensiamo che investire nello sport e nella scuola sia investire nel futuro – ha commentato Giancarlo Pagani -. In questa squadra fatta di giovani il nostro asso nella manica è il capitano Montalbini perché i ragazzi hanno fiducia in lui”.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *