Tennis, anche Tomas Smid per celebrare il maestro Candido Sciolti

C’era anche Tomas Smid, ex n.1 al mondo in doppio, a festeggiare giovedì sera al Ristorante Sei Sequoie di Ravenna, il maestro Candido Sciolti, una vita nel ruolo di maestro e responsabile tecnico del Circolo Tennis Zavaglia. La regia della festa a sorpresa per il maestro Sciolti, alla quale hanno presenziato quasi in 50, è stata del suo ex allievo Omar Urbinati, anche lui ora maestro e tecnico federale responsabile del settore nazionale Under 12 e dei settori Under 14-16 dell’Emilia-Romagna. Una serata speciale, che ha visto come detto l’intervento di grandi protagonisti, come Tomas Smid, ormai di casa in Romagna, ex n.1 al Mondo in doppio e n.11 in singolare, vincitore della Coppa Davis nel 1980 con l’allora Cecoslovacchia in coppia con un certo Ivan Lendl ai danni degli azzurri. Tra una battuta e l’altra, un aneddoto e un ricordo, la serata è filata via con tanti protagonisti del tennis ravennate, del Ct Zavaglia in particolare, ma non solo. Tra i presenti anche gli ex presidenti del Club, Roberto Plazzi, Gianni Fabbri ed Angelo Zavaglia, i maestri Massimiliano Bezzi, Natale Pasini, Angelo Lacchini, dirigenti e giocatori come Davide Amadori, Maurizio Talli, Pier Luigi Gambi, Matteo Zanzi, Andrea Rizzo, Giovanni Ricci Bitti, Vittorio Gambi, Gian Luca Pedrola e Gianni Salbaroli.
Molte le storie ricordate, in buona parte relative al rapporto maestro-giocatore tra Sciolti ed Urbinati, dalla vittoria nei campionati italiani Under 14, in singolare (su Francesco Cancellotti) e doppio nel 1977 a Perugia, fino all’approdo nel circuito mondiale Atp.
Al termine della serata è stata consegnata al maestro Candido Sciolti un targa ricordo dell’evento.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui