FORLI’ – Nove giorni di sfide e la possibilità di applaudire da domani l’astro nascente del tennis azzurro. Lorenzo Musetti, giunto agli ottavi degli Internazionali d’Italia. Musetti sarà tra i 32 protagonisti del tabellone del più importante torneo mai ospitato da Forlì. Anticipata da prequalifiche e qualificazioni che termineranno stamattina con quattro atleti promossi più tre wild card, è partita la prima edizione degli Internazionali “Città di Forlì”, torneo Atp Challenger 100 organizzato da “Mef Tennis Events” di Marcello Marchesini al Circolo Tennis Villa Carpena e intitolato alla memoria di Piero Contavalli, tennista forlivese e zio del patron della “Mef”, scomparso a giugno.

Occasione colta al volo

Se la città ospita uno dei 140 challenger mondiali con la presenza di 7 atleti Top 100, è per una serie di fortunate circostanze che Villa Carpena e Comune hanno colto al volo a inizio luglio come ha spiegato alla presentazione, la presidente Angela Bonoli. Grazie allo sforzo del Circolo, del Comune e di “Forlì Airport”, che promuove un premio Fair Play all’atleta più corretto e leale, tutto è stato organizzato velocemente ma bene. «Per un livello da Atp Tour abbiamo messo in campo tutte le nostre risorse – spiega Alberto Casadei, direttore tecnico del torneo – con tre campi di gioco e due di allenamento, un centrale che potrà accogliere in sicurezza 198 persone, 30 raccattapalle, 20 giudici di linea, 6 manutentori tutti rigorosamente controllati, spogliatoi, palestre ed aree relax separate agli atleti che non avranno contatti col pubblico: tutto condito da un livello tecnico assoluto». Il Comune di Forlì gongola e con il sindaco Gian Luca Zattini annuncia già l’impegno a rendere il torneo una presenza stabile, almeno per qualche anno, del calendario e di Villa Carpena.

Sui campi si gioca dalle 10, il pubblico dovrà acquistare i biglietti sul sito della “Mef” (10 euro che diventano 15 per semifinali e finali). L’incasso andrà tutto in beneficenza.

Grandi nomi

Sia in singolare sia in doppio i nomi sono di prima fascia. Numero uno del seeding lo statunitense Frances Tiafoe, 66° nelle classifiche Atp, e seconda testa di serie il britannico Cameron Norrie (68). Domani al primo turno se la vedranno rispettivamente con Tsung-Hua Yang di Taipei e con un qualificato. Tiafoe è nello stesso tabellone di Lorenzo Musetti che, battendo il russo Teymuraz Gabashvili, lo affronterebbe già al secondo turno.

Il migliore italiano è Salvatore Caruso, 87° al mondo e quarta testa di serie (pesca un qualificato), mentre Andreas Seppi trova il francese Jules Okala.

Subito fuori i romagnoli Vianello e Forti

E’ partito ieri il tabellone delle qualificazioni degli Internazionali “Città di Forlì”, il Challenger Atp (104.500 $, terra). In programma nel complesso otto match: in mattinata subito fuori il ravennate Michele Vianello, entrato con una wild-card conquistata nel torneo di pre-qualificazione, che ha tenuto alla pari un set, il primo, prima di cedere nettamente ad Alessandro Bega. Nel pomeriggio è uscito di scena anche il cesenaticense Francesco Forti, eliminato dal n.1 del seeding, il brasiliano Thiago Monteiro. L’Italtennis avanza con Giulio Zeppieri, che ha vinto il derby con Francesco Passaro, e con Raul Brancaccio che ha vinto un ottimo match sul russo Dubrivnyy. Risultati, 1° turno: Bega (n.4)-Vianello 7-5, 6-0, Ritschard (Usa, n.2)-Ornago 6-3, 6-7, 6-1, Harrison (Usa)-Doumbia (Fra, n.7) 6-1, 6-4, Sanchez Izquierdo (Esp, n.5)-Slobodchikov (Rus) 7-5, 3-0 e ritiro, Dougaz (Tun, n.6)-Gutierrez (Bra) 6-3, 5-7, 6-2, Brancaccio (n.8)-Dubrivnyy (Rus) 6-1, 7-6, Thiago Monteiro (Bra, n.1)-Forti 6-3, 6-3, Zeppieri (wild-card, n.3)-Passaro (wild-card) 6-3, 6-2. Oggi ultimo turno delle qualificazioni dalle 10.30.

Argomenti:

Forlì

Musetti

Tiafoe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *