FORLI’ – Il tennis del futuro passa dal Villa Carpena di Forlì dove da sabato sono in corso i campionati italiani Under 13 maschili, nel week-end con le qualificazioni, poi da oggi il tabellone principale. In attesa dei grandi nomi del tennis mondiale, di scena dal 19 settembre nel Challenger Atp sempre al Carpena, spazio dunque alle promesse del tennis azzurro.

La presentazione

Ieri la conferenza stampa di presentazione al Circolo, davanti a quasi tutti i giocatori che da oggi si daranno battaglia per lo scudetto. Il saluto della città è stato portato dall’assessore al bilancio, Vittorio Cicognani: «E’ davvero bello vedere tanti ragazzi insieme in un periodo condizionato dalla pandemia, sono davvero soddisfatto, anche come socio del Circolo e dopo i giovani ci sarà il Challenger Atp, una grande ribalta per la città».

Raimondo Ricci Bitti, consigliere nazionale della Fit, ha voluto ringraziare il Circolo: »Quest’anno i ringraziamenti valgono di più del solito, perché questi campionati non erano in programma al Carpena, il Circolo designato ha rinunciato per problemi organizzativi ed il Carpena si è fatto trovare pronto».

Il presidente del Comitato Regionale, Gilberto Fantini, ha aggiunto: «E’ una grande soddisfazione che questa manifestazione si svolga nella mia Romagna, come al solito una grande prova organizzativa del Villa Carpena». La presidente del Circolo Villa Carpena, Angela Bonoli, era evidentemente contenta: «Grazie per la presenza numerosa, sono orgogliosa di poter ospitare una manifestazione così importante, vedremo all’opera i giocatori del futuro, grazie ai tecnici, all’organizzazione ed agli addetti alla sicurezza».

Alberto Casadei, presidente dell’Asd Villa Carpena è entrato nel vivo del fatto tecnico: «Ho già visto i giocatori all’opera, sono bravissimi ed i genitori stanno al loro posto. Credo che sia importante fare crescere i ragazzi in serenità, non diventeranno giocatori importanti se vinceranno questo torneo, ma in base all’impegno che ci metteranno nei prossimi anni». E poi un’anticipazione importante sul Challenger Atp: «Si è iscritto Andreas Seppi, dovrebbe esserci anche il sudocoreano Soon-Woo Kwon, n.71 del ranking mondiale e Cameron Norrie tra i big».

Il ricordo

Il tricolore Under 14 è dedicato alla memoria di un giovanissimo giocatore, il cesenate Antonio Bonivento, tennisticamente cresciuto anche al Carpena, scomparso qualche mese fa. Lo ha ricordato il padre Andrea con parole toccanti: «Il mio invito è quello di non guardare solo alla perfomance, mi unisco all’idea di mettere i ragazzi al centro, in ogni ambiente, vi auguro che non passiate da un dramma come il mio per riuscire a dare il giusto valore alle cose. Questo Circolo mi è stato vicino, di Antonio vorrei ricordare la gentilezza, l’educazione ed il sano agonismo».

I qualificati

Sul fronte tecnico ieri si sono concluse le qualificazioni che hanno promosso al tabellone finale (da 64 posti) otto giocatori. Entrano nel main-draw, tra gli altri, il ravennate Luigi Valletta, allievo della Ravenna Academy, Riccardo Pasi del Carpena, che va a raggiungersi ai compagni Pietro Augusto Bonivento, Rafael Capacci ed Alex Guidi, e Fabio Leonardi, allievo a Porto Fuori di Tennix. Turno di qualificazione: Valletta-Dionigi 7-5, 6-1, Pasi (n.5)-Egitto 6-2, 6-4, Betti (n.1)-De Martino (n.16) 6-1, 6-2, Stella (n.4)-Rossetti 6-2, 6-3, Leonardi (n.6)-Borzonasca (n.11) 7-5, 6-2, Rosei Agabiti-Di Bari (n.3) 1-6, 6-3, 6-4, Schold- Marcantognini 6-1, 7-5, Negrini (n.15)-Papa 6-3, 6-2.

Argomenti:

Forlì

Under 13

Villa Carpena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *