Telecamera al cimitero di Massa-Balignano contro gli sciacalli del furto

E’ arrivata l’attesa telecamera per frenare i furti a raffica nel cimitero di Massa-Balignano. Dopo l’esplosione delle proteste dei cittadini l’Amministrazione comunale ha provveduto a porre un argine contro i ladri che adesso rischiano di essere incastrati dalle immagini video.

Furti a raffica

Anche un paio di anni fa nel cimitero di Massa-Baligano era sorto un problema furti. In quell’occasione poi era stata individuato una persona che si appropriava di fiori, arredi e oggetti, per portarli nel suo giardino in una sorta di serra fiorita. Dopo l’individuazione, grazie a cittadini attenti, il problema si era risolto. Quest’anno invece è ritornato ad essere un’emergenza con tante persone che lamentano decine di ammanchi. In questi casi spesso si tratta di forme di cleptomania perché parte degli oggetti rubati non hanno mercato. Ma sono quei furti odiosi che fanno imbestialire chi li subisce, in quanto vanno a ledere anche quel legame invisibile che li tiene uniti ai cari estinti. Le vittime parlano non di ladri ma di “sciacalli”, termine che già rende bene il basso livello di coloro che si attaccano a piccoli oggetti senza valore economico, ma che hanno invece un grande valore affettivo perché portati alle tombe delle persone che si continuano ad amare e sentire vive.

Telecamera e cartelli

Due giorni fa sembra che la telecamera mobile in possesso al Comune di Longiano e gestita dalla polizia municipale sia stata posizionata in un luogo sicuro e nascosto dentro al cimitero. Poi è stata aggiunta la cartellonistica che avvisa della sua presenza. Ora i ladri sono avvisati: se continueranno per loro ci saranno conseguenze serie.

Sos del Quartiere

«Dopo che erano venuti da me vari vari residenti a segnalare i continui furti patiti – informa Claudio Orlandi, presidente del quartiere Balignano/Ponte Ospedaletto che tra l’altro abita a non molta distanza dal cimitero preso di mira – mi erano stati segnalati sia il furto di piccoli arredi e vasi di valore, sia anche fiori recisi, vasi di plastica e piccoli oggetti di scarso valore. Ma tutti gli oggetti hanno un grande valore affettivo. Ho segnalato la questione in Comune a Longiano e chiesto di far installare una telecamera per individuare questo o questi spregevoli individui che tra l’altro, operavano alla luce del sole, visto che di notte il cimitero viene regolarmente chiuso a chiave. Sono quindi molto soddisfatto della tempestività con cui l’Amministrazione ha provveduto a installare la telecamera che era quello che serviva».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui